martedì 22 gennaio 2019
In foto: Terremoto nella politica abruzzese per un'inchiesta su presunte speculazioni e favoritismi negli interventi del post terremoto.
di    
lettura: 1 minuto
mar 3 ago 2010 09:36 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

L’ex assessore regionale abruzzese Ezio Stati (Dc e poi Fi), padre dell’attuale assessore Daniela, ed altre tre persone, tra cui un ex deputato di Fi, sono state arrestate per corruzione nell’ambito di un’inchiesta coordinata dal procuratore della Repubblica dell’Aquila, Alfredo Rossini. L’assessore regionale alla protezione civile Daniela Stati, raggiunta dalla misura di interdizione dai pubblici uffici, si è dimessa dalla carica.
L’assessore e i 4 arrestati sarebbero implicati in un’attività illecita “al fine di ottenere il vantaggio di essere inseriti nella lista di beneficiari per fatti e atti connessi alla ricostruzione post-sisma del 6 aprile 2009”, afferma il Procuratore della Repubblica dell’Aquila, Alfredo Rossini.
La Procura dell’Aquila dopo le indagini svolte dalla Squadra mobile di Pescara ha chiesto alcune misure cautelari personali a carico di cinque persone, tra cui l’assessore Daniela Stati, “per episodi di corruzione”.
(Ansa)

Altre notizie
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna