mercoledì 16 gennaio 2019
In foto: Stefano Savioli, 61 anni, è stato trovato morto venerdì mattina sull'isola di Cortes. Polizia e diplomatici parlano di omicidio. Ancora ignote però le cause e l'arma del delitto. I parenti sono volati in Canada.
di    
lettura: 1 minuto
gio 12 ago 2010 08:13 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Venerdì mattina è stato ritrovato in una pozza di sangue, è stato dato l’allarme alle forze dell’ordine locali e da lì sono scattate le indagini. I risultati dell’autopsia svolta martedì sul corpo del riccionese parlano di omicidio senza però dare ulteriori dettagli su movente e arma del delitto. La versione degli investigatori è stata confermata dalle autorità italiane a Vancouver.

Stefano Savioli, pittore riccionese, lasciò 30 anni fa l’Italia, rinunciando alla cittadinanza italiana per quella canadese. L’uomo era sposato con una cubana e avevano un figlio, arrivato dall’Italia subito dopo l’omicidio. Intanto, in Canada sono arrivati anche altri parenti della vittima. La tenuta di 12 ettari in cui viveva Savioli è stata sigillata dalle autorità.

Notizie correlate
di Roberto Bonfantini
VIDEO
di Redazione
VIDEO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna