giovedì 17 ottobre 2019
menu
In foto: Oggi, alla chiesa del Crocifisso, in tanti hanno reso l'ultimo saluto ad Alessandro Borgia, il 37enne riminese morto per un mix fatale di droga e alcol.
di    
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
sab 7 ago 2010 18:23 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

I suoi colleghi del salvataggio, in spiaggia, hanno voluto rendergli l’ultimo saluto partecipando alla cerimonia ma anche, per chi era al lavoro, con un fischio dai loro mosconi, in acqua, per salutare un collega che per molti dei bagnini del Consorzio di Marina Centro era anche un amico. Ed era proprio nei fine settimana che Borgia lavorava in spiaggia, rilevando i colleghi del salvataggio. Già prima della serata fatale, però, aveva sospeso il servizio, perché in malattia a causa di un incidente in scooter. Un addio particolare, come particolare è stato quello di molti amici di Borgia, che hanno riempito la sua pagina di Facebook di messaggi, rivolgendosi direttamente a lui come se potesse leggerli. Qualcuno se l’è presa contro i giudizi dei benpensanti. E quasi a volerli prevenire, pare che Borgia, fra i numerosi tatuaggi, ne avesse anche uno con la scritta “solo Dio può giudicarmi”.
Sulla bara, invece, una canotta da basket, sport che Borgia aveva praticato a buoni livelli.

(foto Bove)

Notizie correlate
di Simona Mulazzani   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna