sabato 16 febbraio 2019
In foto: Ex direttore di banca riminese, faceva da intermediario tra gli usurai napoletani e la loro vittima, un 47enne riminese residente a Pesaro e amministratore di una società sammarinese che commercia in mobili etnici.
di    
lettura: 1 minuto
mer 11 ago 2010 12:19 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

A scoprire il caso il Nucleo di polizia tributaria di Pesaro. Per un prestito di 50mila euro dall’uomo era stato preteso un tasso usuraio del 177%. Ora i due napoletani, residenti a Modena e Napoli, e l’ex direttore di banca – intermediario nella consegna del denaro – rischiano da due a dieci anni.

Altre notizie
di Lamberto Abbati
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna