sabato 19 gennaio 2019
In foto: L'anno scorso il 24enne pesarese ha giocato in Legadue nei Crabs.
di    
lettura: 2 minuti
mar 10 ago 2010 16:32 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Davvero niente male come colpo. Eccolo qua il primo botto, il nuovo acquisto Angels del quale avevamo fatto menzione nei giorni scorsi: è Giorgio Broglia, molto conosciuto da queste parti per tanti motivi. Al tifoso, all’addetto ai lavori, al semplice appassionato, la prima cosa che salta all’occhio è il talento del ragazzo, che si vede subito – si legge in una nota degli Angels -. Poi tanto altro: è stato avversario diverse volte di Santarcangelo nelle stagioni passate (facendo anche parecchio male ai gialloblù in diverse occasioni…) e ha gravitato tra B e C Dilettanti per buona parte della sua ancora giovanissima carriera. La perla l’anno scorso, quando Giorgio ha disputato un campionato di Legadue con Rimini ben figurando e facendo vedere di non essere assolutamente estraneo a quel livello quando è stato chiamato in causa.

Ma andiamo con ordine. Giorgio Broglia è un ragazzo di 1.98 nato l’8 febbraio del 1986 a Pesaro e che si è fatto vedere in C1 a Morciano. Intorno, però, aveva già avuto modo di assaggiare la B2 tra Aeronautica Militare e Virtus Pesaro, poi nel 2008/2009 è andato in doppia cifra di media abbondante a Urbania in C Dilettanti (13 a partita col 58% da due e 6.6 rimbalzi). Infine la Legadue a qualche km da Santarcangelo.

Giorgio, cosa ti ha fatto scegliere di far parte degli Angels?
«Beh, mi è noto l’ambiente e le persone che ci lavorano: la società e la grande passione del presidente Fabbri, poi Davide Turci e Paolo Carasso. Da qualche anno ci cercavamo e adesso che l’occasione si è veramente materializzata non ho aspettato un attimo prima di dire sì. Scelta veloce».

Chi conosci dell’attuale gruppo?
«Quasi tutti, in special modo Giovanni Marisi col quale ho giocato a Morciano e “Pesa” per essermi allenato tante volte con lui».

E Massimo Padovano?
«Del coach ho sempre sentito parlare benissimo e tra l’altro ho avuto modo di discuterne con Francesco Benevelli che l’ha avuto a Porto Sant’Elpidio. Me ne ha sempre parlato in maniera molto positiva, poi conosco il suo basket da avversario: è molto duro da giocarci contro».

Come ti pare questa B Dilettanti?
«Un campionato competitivo e con delle belle squadre a farne parte. Sarà il campo come sempre ad emettere i principali verdetti, ma il girone B è sempre stato di buon livello e così me lo aspetto anche nel 2010-2011».

L’obiettivo personale e di squadra?
«L’anno passato penso di essere cresciuto e di aver fatto una bella figura, in questa stagione mi piacerebbe dimostrare di essere un buon giocatore e di potermi esprimere al meglio. Spero di fare una bella annata e di crescere assieme ai compagni. Obiettivi? Vincere e divertirsi il più possibile».

(nella foto, il coach Massimo Padovano con Giorgio Broglia)

Altre notizie
di Icaro Sport
di Icaro Sport
Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna