martedì 22 gennaio 2019
In foto: Il pilota sammarinese è stato l'ultimo a tagliare il traguardo a Laguna Seca. Tratto in inganno dalle bandiere blu sventolanti si è fatto superare nell'ultimo giro da Roger Lee Hayden.
di    
lettura: 2 minuti
lun 26 lug 2010 11:11 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Il Red Bull U.S. Grand Prix si è rivelato piuttosto difficile per Alex De Angelis. I miglioramenti effettuati nelle qualifiche di sabato non sono stati sufficienti per permettere al sammarinese di rimanere attaccato al gruppo e lottare per le posizioni migliori di quella ottenuta sul tracciato di Laguna Seca. Il pilota del team Interwetten ha effettuato una buona partenza guadagnando alcune posizioni rispetto alla griglia di partenza – si legge in una nota del De Angelis Team -. Dopo qualche giro è però stato costretto a ridurre il ritmo di gara per evitare rischi che avrebbero potuto mettere in pericolo il suo Gran Premio a stelle e strisce. All´ultimo giro è inoltre stato tratto in inganno dalle bandiere blu sventolanti e così Roger Lee Hayden gli ha strappato la penultima piazza. Il prossimo appuntamento in calendario è il Gp della Repubblica Ceca, fissato fra tre settimane. Il team a Brno dovrebbe ricevere degli aggiornamenti da Honda, sviluppi che si conta possano rivelarsi utili per ridurre il gap dal gruppo. All´indomani della gara, Alex avrà l´occasione di effettuare anche una giornata di test con la Honda RC212V del team svizzero, test utilissimi per consolidare il feeling con la moto e lavorare sulla messa a punto e sulle soluzioni possibili.

Alex De Angelis (12°, 45’09.539): “Sono partito bene guadagnando qualche posizione poi, nei primi giri, ho cercato di seguire i piloti davanti ma ho preso troppi rischi così ho dovuto mollare e ho perso il contatto. All´ultimo giro mi è anche sfuggita la penultima posizione perchè i commissari sbandieravano le bandiere blu quindi pensavo mi stessero per doppiare ma, quando mi sono girato per controllare, non c´era nessuno, solo Roger Lee Hayden che ovviamente ha approfittato della mia distrazione per passarmi. Siamo molto indietro e dovremo lavorare tanto; a Brno Honda dovrebbe portare qualche aggiornamento che spero ci possa essere d´aiuto per avvicinarci di più al gruppo perchè in queste condizioni è davvero difficile lottare per posizioni migliori”.

(nella foto, Alex De Angelis)

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna