12 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Arrestato pirata della strada. Nel 2006 uccise anziana e investì altre 4 donne

CronacaRimini

23 luglio 2010, 15:58

in foto: È stato arrestato, insieme a tre complici, il pirata della strada che seminò il panico a Rimini il 24 settembre 2006 quando, con un'auto rubata, uccise un'anziana a piedi in zona stadio e investì altre quattro donne in bicicletta. Carabinieri e polizia stradale hanno arrestato 4 albanesi

Nell”operazione pirata’, portata a termine il 9 luglio scorso, dopo tre anni e mezzo d’indagini, Carabinieri e polizia stradale di Rimini hanno arrestato 4 albanesi.

Il 14 agosto 2006, un diverbio stradale, finì con il pestaggio di un riminese sul lungomare con 7 coltellate al petto, dirette al cuore. I quattro albanesi, fratelli e cugini, che lo lasciarono esanime, fuggirono a bordo di una fiat punto, rubata a Livorno. Il 24 settembre, Rimini visse una giornata col fiato sospeso per il panico seminato da un pirata della strada che, dalle 14,30 alle 16,30 tra San Giuliano, Santarcangelo e Rimini investì, di proposito, cinque donne, tutte ultra75enni. L’ultima, in zona stadio, la uccise e ci ripassò sopra con la macchina: una Toyota rubata 4 giorni prima a Savignano. Il protagonista di quella ‘domenica di ordinaria follia’ era Eder Marila, albanese di 28 anni. Uno dei componenti del ‘commando’ che picchiò il riminese sul lungomare. Se il ‘tiro al bersaglio’ andava a vuoto, si fermava, scendeva dalla macchina e massacrava di botte le sue vittime. Le tracce trovate dalla polizia scientifica nelle auto utilizzate per le azioni criminose, come il sangue trovato sul volante della punto dopo l’accoltellamento, hanno fornito l’identikit dei criminali e chiarito il legame tra i due episodi. Vukai e Korian Virson, 29 e 24 anni, sono stati arrestati a Rimini nel loro appartamento in via Dario Campana. Marila, il più pericoloso, era già detenuto in carcere a Lecce, il fratello, anche lui pluripregiudicato, invece è tutt’ora ricercato. Gli arresti effettuati il 9 luglio scorso sono la felice conclusione delle indagini, coordinate dal Pm Cerioni, che ha richiesto la stretta collaborazione tra carabinieri e polizia stradale.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454