Volley donne. Final Four: sono Bergamo e Villa Cortese le finaliste

Rimini Sport

17 aprile 2010, 20:07

in foto: Le campionesse d'Europa della Foppapedretti si sono sbarazzate in tre set della Scavolini Pesaro. Tre set sono stati sufficienti anche alla matricola terribile per sbarazzarsi di Jesi. La finale domani alle 16 al "105 Stadium".

E’ la Foppapedretti Bergamo la prima finalista della SEAT Coppa Italia A1 in programma al 105 Stadium di Rimini. La squadra di Micelli ha travolto per 3-0 la Scavolini Pesaro, detentrice del trofeo – si legge in una nota della Lega Volley Femminile -. Una partita perfetta quella giocata dalle rossoblù, capaci di non mettere la Scavolini in condizione di dettare i ritmi del gioco. Piccinini e Del Core hanno trascinato la Foppapedretti con giocate d’alta scuola, mentre “Piske” Arrighetti è stata implacabile al centro.
Serata da dimenticare invece per la Scavolini, messa sotto pressione dal servizio delle orobiche, il più delle volte micidiale, che ha costretto le marchigiane a commettere molti errori. In attacco brilla la sola Costagrande, troppo poco per tener testa ad una Foppapedretti davvero in grande spolvero che conquista così la decima Finale di Coppa Italia della propria storia.

Prima del fischio d’inizio Carolina Costagrande ha ricevuto per la seconda stagione consecutiva il “Trofeo Gazzetta”, prestigioso riconoscimento del quotidiano rosa ideato da Carlo Gobbi, decano del giornalismo del volley nazionale, e giunto alla 32esima edizione.

Nel primo set le squadre giocano a viso aperto, commettendo diversi errori, dettati dalla tensione e dall’importanza della posta in palio. Inizio in sordina per Scavolini e Foppapedretti: subito in evidenza Francesca Piccinini cercata con costanza da Leo Lo Bianco. La Foppapedretti si costruisce un piccolo vantaggio grazie ad alcune indecisioni delle avversarie e tenta la fuga a metà del primo parziale (16-12). Le orobiche sembrano avere una marcia in più, ma devono fare i conti con il ritorno delle pesaresi. Usic, non perfetta in ricezione, punge in attacco (20-20), poi è solo Bergamo che, con Arrighetti a muro e Del Core in attacco, mette fine al primo parziale (21-25).
Dimentica in fretta il primo set la Scavolini che al rientro in campo sembra aver cambiato marcia. Puntuale in cambio palla e molto presente a muro, la formazione di Marchesi detta i ritmi del gioco e la Foppapedretti va in affanno. Le orobiche si aggrappano a Piccinini e Del Core, ma la squadra biancorossa sembra aver trovato le giuste contromisure alle avversarie (17-12). Pesaro tenta la fuga ma, nonostante un gioco convincente le ragazze di coach Marchesi commettono troppi errori che permettono a Bergamo di rientrare in partita. Si riduce infatti a soli due punti lo svantaggio di Bergamo che poi dal 19-17 piazza un parziale di 2-6 (21-23) in proprio favore, grazie anche alla prestazione di una sempre più convincente Arrighetti. Le attaccanti di Bergamo non sbagliano un colpo e Pesaro resta a guardare mentre Piccinini e compagne volano sul 2-0. Difficile contrastare una Foppapedretti Bergamo in grande forma. La Scavolini ci prova, ma nel terzo set tutti i tentativi sono vanifcati da una prestazione corale di grande eccellenza da parte delle ragazze di Micelli. Una difesa granitica e il repertorio di Francesca Piccinini portano la Foppapedretti troppo avanti per una Scavolini che oggi è costretta ad inchinarsi. Finisce 3-0 per la squadra di Micelli.

IL TABELLINO
SCAVOLINI PESARO – FOPPAPEDRETTI BERGAMO 0-3 (21-25, 22-25, 16-25)

SCAVOLINI PESARO: Usic 9, Garzaro 1, Wijnhoven (L), Skowronska 9, Saccomani 1, Marinkovic 2, Ferretti 1, Boscoscuro, Costagrande 13, Guiggi 7. Non entrate Mari, Usic. All. Marchesi.

FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Ortolani 2, Serena, Furst 7, Merlo (L), Bosetti 3, Piccinini 21, Arrighetti 11, Lo Bianco 2, Del Core 11. Non entrate Fanzini, Gujska, Carrara, Zambelli. All. Micelli.

ARBITRI: Castagna, Cipolla. NOTE – durata set: 24′, 27′, 22′; tot: 73′.

Final Four SEAT Coppa Italia A1 – Le voci dei protagonisti
Lorenzo Micelli (All. Foppapedretti Bergamo): “Abbiamo ottenuto una grande vittoria, siamo consci del nostro potenziale e questa consapevolezza ha creato davvero in noi una determinazione particolare. Le ragazze in questo momento sono brave a chiudere nei momenti decisivi”.

Riccardo Marchesi (All. Scavolini Pesaro): “Non sono preoccupato per il futuro della squadra perché so che abbiamo un carattere forte e verremo fuori da questa sconfitta ancora più convinte e forti di prima. Sono però arrabbiato per come abbiamo affrontato la parte finale del match, dalla rimonta subita nel secondo parziale al terzo set che non abbiamo praticamente giocato”.

Francesca Piccinini (Capitano Foppapedretti Bergamo): “Non era facile dopo la vittoria della Champions League rituffarci con decisione in una partita così importante, ma siamo state brave a rimanere lucide dopo un inizio in cui eravamo molto tese. Siamo davvero un grande gruppo”.

Martina Guiggi (Capitano Scavolini Pesaro): “Sapevamo di avere di fronte una squadra fortissima e difficile da battere. L’eliminazione subita contro di loro in Champions può aver influito forse a livello inconscio, ma quella è storia, mentre è il presente che conta. E loro oggi sono state più presenti e forti mentalmente”.

Sarà Foppapedretti Bergamo-MC-Carnaghi Villa Cortese la finalissima della SEAT Coppa Italia 2010 in svolgimento al 105 Stadium di Rimini, riempito oggi da quasi quattromila spettatori.
Con una prova maiuscola l’MC Carnaghi Villa Cortese ha strapazzato con un perentorio 3-0 nella seconda semifinale la Monte Schiavo Banca Marche Jesi e domani pomeriggio alle ore 16.00 contenderà alla formazione di Micelli il trofeo che assegna la coccarda tricolore e qualifica alla Champions League 2010/11.
Contro la Monte Schiavo Banca Marche Jesi, la squadra di Abbondanza ha disputato una gara praticamente perfetta: Aguero in grande evidenza, Secolo cinica in attacco e puntuale in copertura, sontuosa Cardullo, presente ovunque con giocate difensive di grande valore.
Le marchigiane sono apparse troppo rinunciatarie, poco lucide in attacco, dove Sokolova e Calloni si sono salvate dal naufragio generale. In difficoltà Dall’Igna, sostituita da Nesic nel corso della partita con Cerioni.
Nel primo set è l’MC Carnaghi a graffiare in attacco: Berg serve i palloni che scottano ad Aguero (17-11), mentre Secolo garantisce qualità anche in difesa. Proprio l’attaccante trevigiana si mette in luce con alcune giocate (20-13) che scaldano le mani degli oltre 500 supporters cortesini sugli spalti. La Monte Schiavo Banca Marche soffre il gioco spumeggiante di Berg e crolla sotto i colpi ancora di Secolo (23-16) e di Cruz, al set ball griffato da Aguero con un attacco di forza (25-18).
Nella seconda frazione è ancora la squadra di Abbondanza a premere sull’acceleratore (8-5), prima del ritorno di Jesi che si aggrappa alle giocate di Sokolova (12-11). Una doppia di Berg (13-13) rimette in gioco le marchigiane che escono dalla scena alla distanza sotto i colpi di una scatenata Aguero (15-13) e di Anzanello che mura Rinieri (16-13). Durisic si conferma di livello, fermando Negrini, mentre Calloni prova a tenere a galla la propria squadra (19-15). Dentro Tirozzi per Negrini, ma Villa Cortese non perdona e dopo una timida reazione di Jesi, vince la seconda frazione (25-20) sul regalo di Bown in battuta.
Monologo dell’MC Carnaghi Villa Cortese nel terzo set. Aguero e Cruz (12-9) tengono distanti le avversarie, che via via escono dalla scena. Una grande difesa di Cardullo manda a bersaglio Manu Secolo (17-13) ed è una cavalcata trionfale per la squadra di Abbondanza che chiude la partita sul 25-15 e domani sfiderà le campionesse d’Europa della Foppapedretti Bergamo nella finalissima della SEAT Coppa Italia A1 2009/10.

IL TABELLINO
MC-CARNAGHI VILLA CORTESE: Anzanello 10, Berg 1, Lanzini (L), Hasalikova, Secolo 11, Cardullo (L), Aguero 14, Cruz 9, Durisic 8. Non entrate Nicora, Pinese, Luciani, Bosetti. All. Abbondanza.

MONTE SCHIAVO BANCA MARCHE JESI: Sokolova 14, Mazzoni (L), Negrini 6, Rinieri 7, Bown 7, Cerioni 1, Devetag, Calloni 5, Dall’igna, Tirozzi 1. Non entrate Mataloni. All. Nesic.

ARBITRI: Gnani, Satanassi. NOTE – Spettatori 3800, durata set: 25′, 25′, 21′; tot: 71′.

SEAT Coppa Italia A1 – Le voci dei protagonisti
Marcello Abbondanza (All. MC-Carnaghi Villa Cortese): “Abbiamo messo in campo una grande prova, la gara di campionato contro Jesi era stata molto diversa, perché Jesi aveva giocato una partita quasi perfetta. Quella contro Bergamo sarà una finale equilibratissima tra due squadre che schierano probabilmente le due palleggiatrici che hanno avuto il miglior rendimento in questa stagione e che giocano in maniera non troppo differente”.

Dragan Nesic (All. Monte Schiavo Banca Marche Jesi): “Devo fare i complimenti a Villa Cortese che questa sera, come evidenziano le statistiche, ci è stata superiore in tutto. Hanno ricevuto con una percentuale quasi dell’80% e in questi casi, con attaccanti come le loro, diventa tutto molto semplice”.

Taismary Aguero (MC Carnaghi Villa Cortese):”Una grande prestazione corale, un gruppo magnifico che gioca sulle ali dell’entusiasmo. Felici per l’accesso alla finale di SEAT Coppa Italia A1. Domani per battere Bergamo sarà necessaria tanta testa e voglia di vincere. Bisognerà sbagliare poco e rimanere concentrate per tutta la partita. Sono fiduciosa, anche perché noi sappiamo giocare molto meglio di come abbiamo fatto oggi”.

Raffaella Calloni (Monte Schiavo Banca Marche Jesi) “Dispiace mancare gli appuntamenti che contano. Non abbiamo giocato bene, e le nostre avversarie ci hanno punito ad ogni nostra minima ingenuità. Peccato perchè abbiamo lavorato per un anno intero per arrivare a questo appuntamento e non abbiamo saputo sfruttare l’occasione. Onore a Villa Cortese”.

SEAT Coppa Italia A1 – Final Four di Rimini
La finale
Domenica 18 aprile ore 16.00 (diretta Sky Sport 2/2HD)
Foppapedretti Bergamo – MC-Carnaghi Villa Cortese
Arbitri: Luca Sobrero – Fabrizio Padoan

La storia delle due formazioni nella Coppa Italia A1
Per la Foppapedretti Bergamo quella di domani sarà la decima finale di Coppa Italia A1. Le orobiche hanno alzato 5 volte la Coppa Italia A1 trionfando nelle stagioni 1995/96 (contro Modena), 1996/97 (sempre contro Modena), 1997/98 (contro Reggio Emilia), 2005/06 (contro Jesi) e 2007/08 (contro Pesaro). Per quattro volte le rossoblù hanno invece raggiunto e perso la Finale: nel 2000/01 (ko con Reggio Calabria), 2001/02 (ko con Modena), 2003/04 (ko con Novara) e 2004/05 (ko con Perugia). In due occasioni il cammino delle orobiche si è interrotto in semifinale (2006/07 out contro Pesaro e la scorsa stagione con Novara), in tre nei Quarti (98/99 con Perugia, 99/00 con Reggio Emilia e 02/03 con Firenze) e una sola volta negli Ottavi (94/95 con Reggio Emilia).
L’MC-Carnaghi Villa Cortese ha invece raggiunto la finale di Coppa Italia A1 alla prima partecipazione alla manifestazione. Prima di sconfiggere la Monte Schiavo Banca Marche Jesi si era qualificata per la Final Four eliminando nella doppia sfida dei Quarti l’Asystel Volley Novara, sconfitta due volte per 3-1.

Hanno già vinto la Coppa Italia A1
3 volte: Taismary Aguero (MC-Carnaghi Villa Cortese) con la Despar Perugia nel 1998/99 e nel 2002/03 e con la Colussi Perugia nel 2004/05; Katarzyna Gujska (Foppapedretti Bergamo) con la Colussi Perugia nel 2004/05, con la Radio 105 Foppapedretti Bergamo nel 2005/06 e con la Foppapedretti Bergamo nel 2007/08.
2 volte: Eleonora Lo Bianco (Foppapedretti Bergamo) con la Radio 105 Foppapedretti Bergamo nel 2005/06 e con la Foppapedretti Bergamo nel 2007/08; Francesca Piccinini (Foppapedretti Bergamo) con la Radio 105 Foppapedretti Bergamo nel 2005/06 e con la Foppapedretti Bergamo nel 2007/08.
1 volta: Sara Anzanello (MC-Carnaghi Villa Cortese) con l’Asystel Novara nel 2003/04; Valentina Arrighetti (Foppapedretti Bergamo) con la Foppapedretti Bergamo nel 2007/08; Paola Cardullo (MC-Carnaghi Villa Cortese) con l’Asystel Novara nel 2003/04; Antonella Del Core (Foppapedretti Bergamo) con la Colussi Perugia nel 2006/07; Christiane Fürst (Foppapedretti Bergamo) con la Scavolini Pesaro nel 2008/09; Enrica Merlo (Foppapedretti Bergamo) con la Foppapedretti Bergamo nel 2007/08; Serena Ortolani (Foppapedretti Bergamo) con la Radio 105 Foppapedretti Bergamo nel 2005/06; Manuela Secolo (MC-Carnaghi Villa Cortese) con la Radio 105 Foppapedretti Bergamo nel 2005/06.
Inoltre ha vinto 1 volta la Coppa Italia da primo allenatore Lorenzo Micelli (Foppapedretti Bergamo) con la Foppapedretti Bergamo nel 2007/08.

SEAT Coppa Italia A1 – Gli appuntamenti di domani
Anche domani in occasione della Finale della SEAT Coppa Italia A1 dall’ home page del sito www.legavolleyfemminile.it sarà possibile accedere alla photogallery dedicata all’evento con gli scatti realizzati da Filippo Rubin. Le immagini saranno a disposizione di appassionati e stampa che potranno liberamente utilizzarle previa citazione della fonte Rubin X LVF.
Appuntamento da non perdere anche su Sky Sport 2 che trasmetterà in diretta e in alta definizione anche la Finale di Rimini. Domani a partire dalle ore 15.45 studio pre partita condotto da Roberto Prini; al suo fianco Maurizia Cacciatori e Massimo Barbolini, il CT delle azzurre di volley campionesse d’Europa in carica. Alle ore 16.00 il fischio d’inizio della finale, per scoprire quale sarà la squadra che alzerà la SEAT Coppa Italia A1 2009/10. Telecronaca di Lorenzo Dallari, commento tecnico di Franco Bertoli e Andrea Zorzi. A bordo campo Federica Masolin e Sandro Donato Grosso.

SEAT Coppa Italia A1 – L’albo d’oro
1978/79 Torre Tabita Catania
1979/80 Monoceram Ravenna
1980/81 Diana Docks Ravenna
1981/82 Nelsen Reggio Emilia
1982/83 Nelsen Reggio Emilia
1983/84 Teodora Ravenna
1984/85 Teodora Ravenna
1985/86 Nelsen Reggio Emilia
1986/87 Teodora Ravenna
1987/88 Vini di Puglia Bari
1988/89 Braglia Reggio Emilia
1989/90 Cemar Modena
1990/91 Teodora Ravenna
1991/92 Imet Perugia
1992/93 Latte Rugiada Matera
1993/94 Latte Rugiada Matera
1994/95 Latte Rugiada Matera
1995/96 Foppapedretti Bergamo
1996/97 Foppapedretti Bergamo
1997/98 Foppapedretti Bergamo
1998/99 Despar Perugia
1999/00 Medinex Reggio Calabria
2000/01 Capo Sud Reggio Calabria
2001/02 Edison Modena
2002/03 Despar Perugia
2003/04 Asystel Novara
2004/05 Colussi Perugia
2005/06 Radio 105 Foppapedretti Bergamo
2006/07 Colussi Perugia
2007/08 Foppapedretti Bergamo
2008/09 Scavolini Pesaro

(foto Filippo Rubin/LVF)

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454