19 June 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Musica, teatro e danza. Presentato il cartellone del Teatro CorTe

Coriano

7 aprile 2010, 17:31

in foto: E' stato presentato questa mattina il programma di aprile e maggio del Teatro CorTe di Coriano. Un cartellone eterogeneo e diversificato che punta alla valorizzazione di artisti del nostro territorio.

Musica, teatro e danza. Sono questi i percorsi tematici scelti dal teatro Corte per il cartellone di aprile e maggio. Si parte il 9 aprile alle 21 con lo spettacolo di danza “Ab origine” della scuola riccionese A.G.A. School . Seguiranno inconsueti omaggi a due pilastri della musica del calibro di Gaber e De André attraverso uno studio sulle tematiche maggiormente affrontate dai due cantautori.
Un’attenzione particolare verrà riservata a “Dialettica – teatro a Corte”, che proporrà il 23 aprile lo spettacolo originale “Dòni: tre donne, un dialetto”.
L’appuntamento centrale è rappresentato dal Festival della cultura indipendente, una sette giorni di musica, letteratura, teatro e mostre.

La nota stampa

Come avevamo anticipato all’inizio di febbraio, i mesi di aprile e maggio a CORTE saranno dedicati in larga misura alle proposte musicali, accompagnate da alcuni altri eventi di danza e teatro.

Queste proposte, che fanno seguito ad una lusinghiera attività, che ha visto nella prima parte dell’anno la presentazione di diciannove spettacoli con oltre 2.500 presenze, tenderanno, nello spirito già enunciato, ad esplorare generi e linguaggi diversi, allo scopo di intercettare un pubblico ampio e diversificato, sia per interessi culturali che per provenienza territoriale.

La programmazione sarà aperta il 9 aprile da uno spettacolo di danza, Ab origine, frutto del lavoro formativo di una delle più interessanti scuole di danza del territorio, la A.G.A. School di Misano Adriatico.

In ambito teatrale in questo periodo ci sarà la fase conclusiva del progetto DIALETTICA, dialetto a CORTE, con la presentazione in prima nazionale di Dòni: tre donne un dialetto, che vedrà in scena Elena Bucci, Daniela Piccari e Francesca Airaudo in una nuova produzione allestita all’interno della rassegna Dialetto d’Autore, realizzata da Città Teatro con la collaborazione dei Comuni di Riccione, Montefiore Conca e Coriano, e la riproposizione de L’ultimo sarto, l’opera con cui Francesco Gabellini nel 2005 è risultato finalista del Premio Riccione, e messa in scena da Banyan Teatro.

Si tratta in entrambi i casi di una sperimentazione significativa sul terreno della valorizzazione drammaturgica della tradizione dialettale romagnola.

Sempre in questo ambito una data specifica sarà riservata ad un “assaggio” dal laboratorio La butega, condotto in questi mesi a CORTE proprio da Francesco Gabellini.

Di seguito anche il laboratorio Le stagioni della vita, realizzato a CORTE dalla Compagnia dei Cinquequattrini e dal Teatro Officina Zimmerman, presenterà un proprio saggio finale dal titolo Affabulando.

Infine, sempre nel quadro delle proposte teatrali, il 3 maggio, Giornata mondiale della libertà di stampa, vedrà la messa in scena da parte del Teatro Officina Zimmerman di Hopa Oct, assalto alla Dubrovka, uno spettacolo dedicato alla figura della giornalista russa Anna Politkovskaja, vittima di un potere nemico della libertà e della verità.

Il contenuto di questa iniziativa ha peraltro suggerito di farne anche l’apertura del festival Onde CORTE, giornate della cultura indipendente, che si svolgerà a CORTE dal 3 al 9 maggio e che, col suo programma di musica, letteratura e arte, rappresenterà il cuore della programmazione di questi due mesi.

Onde CORTE, pensato e gestito in collaborazione con riminimedia come successione di eventi attraverso i quali mettere in relazione fra di loro proposte indipendenti, sia di carattere artistico che editoriale, ambisce a diventare un appuntamento annuale e si propone di mobilitare l’interesse dei giovani con un’offerta vivace ed articolata, che può trovare nei numerosi e diversificati spazi di CORTE il contesto ideale per una pratica comunicativa culturalmente importante.

Fra i sei cantautori che si alterneranno sul palco di CORTE, certamente una segnalazione merita la presentazione da parte di Daniele Maggioli del suo nuovo CD, registrato a gennaio interamente nel nostro teatro, trasformato per l’occasione in studio musicale.

Le presentazioni delle produzioni editoriali durante il festival sono organizzate in collaborazione con la Biblioteca Battarra di Coriano, mentre Icaro Communications sarà media partner dell’intera rassegna.

Le altre proposte musicali che affiancano nei mesi di aprile e maggio Onde CORTE, spaziano in esperienze e linguaggi diversi, a partire dagli omaggi a due grandi artisti come Giorgio Gaber e Fabrizio De André, messi in scena rispettivamente da Formazione Minima e Artenovecento.

Abbiamo parlato di “messa in scena” e non di semplici “concerti” perché entrambi gli spettacoli hanno l’ambizione di fare una lettura originale dell’esperienza dei due autori.

Nel caso di Gaber la musica e le parole saranno accompagnate da una proposta grafica di grande effetto, quasi un accompagnamento narrativo realizzato “in diretta” da Sergio Gerasi.

Nel caso di De Andrè il cuore dello spettacolo sarà costituito dalle opere del filone “libertario” del cantautore, forse meno note, ma certo non meno interessanti, relazionate al contesto storico e sociale al quale lo stesso artista ha prestato costantemente una grandissima attenzione.

Anche qui belle immagini accompagneranno le esecuzioni, coniugate a testi di grande impatto comunicativo che saranno presentati da Denio Derni.

Altro evento di grande interesse sarà la presentazione dell’album di esordio dei Clamidia, un gruppo di giovani molto impegnati sul terreno della produzione multimediale, che hanno realizzato il loro recente video negli spazi di CORTE.

Inoltre due significativi “insiemi” del territorio, come il Coro Città di Riccione e la Rimini Big Band, completeranno l’offerta di CORTE di questi due mesi, che contiamo incontri l’interesse del pubblico.

E’ infine per andare incontro a questo interesse che abbiamo pensato di proporre una promozione che, senza cadere nella rigidità dell’abbonamento, scarsamente adatto al pubblico ed alla programmazione di un piccolo teatro, sappia comunque favorire e premiare la consuetudine a frequentare Coriano Teatro.

Si tratta di uno speciale prezzo ridotto riservato a coloro che esibiranno all’ingresso il biglietto di uno spettacolo precedente e che in tal modo potranno godere, pur senza vincoli, di una riduzione costante per i mesi di aprile e maggio.
Come sempre tutte le informazioni su questa programmazione saranno sul sito www.cortecorianoteatro.it

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454