20 June 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Indagine Coldiretti: ai bambini piace più l’orto della Playstation

Nazionale

14 aprile 2010, 10:04

in foto: Fare l'orto all'aria aperta é più divertente che giocare alla playstation per la stragrande maggioranza dei bambini (60%) che hanno avuto l'opportunita' di provarlo.

E’ quanto stima la Coldiretti che ha promosso la prima lezione interattiva dal campo alla tavola con 400 bambini delle scuole elementari e medie di Milano che si sono calati per la prima volta nei panni degli agricoltori impegnandosi prima a zappare e seminare l’orto di primavera con insalate e pomodori per poi affrontare l’esame finale sui banchi del mercato. Un successo annunciato tra i bambini che – rileva la Coldiretti – solo in un caso su tre hanno avuto l’occasione di visitare una azienda agricola, secondo una recente indagine condotta in Europa dalla quale emerge peraltro che un bambino su due (50%) non sa dove si produce lo zucchero, due su cinque (40%) credono che il pollo abbia quattro zampe e il 20% pensa che il cotone cresca sulle pecore.

Coltivare l’orto – sottolinea la Coldiretti – oltre ad essere divertente avvicina quindi i bambini alla conoscenza dell’ambiente e della natura. Una necessita’ per recuperare, soprattutto nelle giovani generazioni, i principi della tradizione, della sana alimentazione, della stagionalita’ dei prodotti e della realta’ territoriale per valorizzare i fondamenti della dieta mediterranea e ricostruire il legame che unisce i prodotti dell’ agricoltura con i cibi consumati ogni giorno. La straordinaria esperienza che ha trasformato i bambini in contadini e’ destinata a ripetersi in altre citta’ secondo una formula che prevede un ideale percorso in cinque tappe che li ha portati dalla ”stanza della terra” con la preparazione dell’orto a quella del ”mercato ortofrutticolo” dove imparare a distinguere i prodotti di stagione, freschi e Made in Italy, dalla ”stanza dell’Italia” a quella della ”realta’ globale” fino allo spazio dedicato alla ”convivialita”’, ognuna con una lezione che deriva dall’esperienza diretta dei ragazzi.

Le fattorie didattiche che aderiscono al progetto di Educazione alla Campagna Amica della Coldiretti sono attualmente 987 ripartite in tutte le regioni italiane (in testa il Piemonte con 176, il Veneto con 121 e la Campania con 105).

In Italia si sta verificando un ritorno alla coltivazione casalinga come dimostra il fatto che – secondo la Coldiretti – quasi quattro italiani su dieci si impegnano in orti, giardini e terrazzi dove far crescere oltre ai fiori anche lattughe, pomodori, piante aromatiche, peperoncini, zucchine, melanzane, piselli, fagioli fave e ceci da raccogliere all’occorrenza e portare in tavola senza uscire da casa. Una passione che coinvolge allo stesso modo maschi e femmine e che piace ai giovani considerato che è praticato da più di uno su quattro di quelli con eta’ compresa tra i 25 e i 34 anni, anche se l’interesse aumenta con l’età e raggiunge quasi la metà degli over 65 che sempre più spesso coinvolgono i nipoti in questa attività.
(www.asca.it

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454