23 June 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Bomba ritrovata in via Poerio. Martedì in programma il brillamento

Rimini

21 aprile 2010, 12:51

in foto: Ancora un ordigno bellico rinvenuto a Rimini. Si tratta di una bomba d'aereo risalente alla seconda guerra mondiale ritrovata durante i lavori per il sottopasso ferroviario di via Poerio, in zona Pascoli. Il brillamento, comunica il Comune, avverrà martedì 27 aprile.

L’area in un raggio di 500 metri dall’ordigno, dovrà essere sgomberata entro le 8. Le operazioni, che impegneranno un centinaio di persone, si concluderanno per le 9.30. L’ordigno sarà despolettato sul posto.
Sarà allestito un centro d’accoglienza alla parrocchia Regina Pacis.

(nella foto Bove, il cantiere del sottopasso)

La nota stampa

Con la campagna d’informazione nei confronti della popolazione svolta casa per casa dai volontari della Protezione civile, prende avvio l’operazione di brillamento dell’ordigno bellico inesploso – una bomba d’aereo risalente alla seconda Guerra mondiale del peso di 500 libbre – rinvenuto in via Poerio nel corso dei lavori per la realizzazione del nuovo sottopasso ferroviario.
Le operazioni avranno inizio nel primo mattino di martedì 27 aprile con l’esecuzione entro le ore 8 dello sgombero di tutte le persone residenti o dimoranti nella zona di sgombero (danger zone), ovvero nell’area avente un raggio di 500 metri dal luogo di rinvenimento dell’ordigno.
Al termine delle operazioni di sgombero, l’ordigno sarà despolettato sul posto dagli artificieri dell’8° Reggimento Genio Guastatori “Folgore” di Legnago (VR) per poi essere trasportato in una cava della provincia, dove sarà fatto brillare.
La danger zone dovrà rimanere sgombra da tutte le persone fino al termine delle operazioni di brillamento, presidiata dall’attività antisciaccallaggio delle forze dell’ordine. Durante il periodo di sgombero (dalle ore 8 fino alla conclusione delle operazioni prevista salvo complicazioni entro le ore 9,30) è vietata qualsiasi presenza in loco e i trasgressori potranno essere sottoposti a procedura secondo i termini di legge.
L’evacuazione temporanea riguarderà tutta la popolazione residente o dimorante nelle seguenti vie: via Adolfo Albertazzi, via Adolfo De Carolis, viale Alessandro Manzoni, via Alessandro Poerio, viale Alfredo Oriani, via Alfredo Testoni, via Aristide Gabelli, via Arnaldo Fusinato, viale Cariddi, via Carlo Boncompagni, viale Carlo Goldoni, via Carlo Tenca, via Cesare Arici, via Cesare Pavese, via del Garofano, via del Gelsomino, via del Giglio, via del Tulipano, via delle Mimose, via delle Officine, viale Emilio Praga, via delle Rose, via delle Viole, via Ettore Romagnoli, via Federico Tozzi, via Fellini Satyricon (1969), via Ferdinando Martini, via Ferrante Aporti, via Francesco Alberi, via Francesco Algarotti, via Francesco Brici, viale Francesco Petrarca, via Galileo Ferraris, viale Gaspare Gozzi, via Gaspare Rastelli, viale Giacomo Leopardi, via Giacomo Zanella, viale Gian Battista Marino, viale Giosue’ Carducci, viale Giovanni Berchet, via Giovanni Baronzio, via Giovanni Battista Costa, via Giovanni Benedettini, viale Giovanni Boccaccio, via Giovanni Laurentini, viale Giovanni Pascoli, viale Giovanni Prati, via Giovanni Verga, viale Giuseppe Giusti, via Giuseppe Lipparini, via Giuseppe Mariotti, via Guido Cavalcanti, via Il Casanova Di Fellini (1976), via La Dolce Vita (1960), viale Ludovico Ariosto, via Luigi Coghetti, via Luigi Pirandello, via Marco Capizucchi, viale Matteo Maria Boiardo, viale Michele Griffa, via Neri Da Rimini, viale Pietro Metastasio, viale Regina Elena, via Renato Simoni, viale Scilla, via Teofilo Folengo, viale Tommaso Grossi, viale Ugo Foscolo, via Ugo Ojetti, viale Vincenzo Monti
La popolazione è invitata ad agevolare le operazioni di evacuazione e, in particolare, a segnalare tempestivamente eventuali esigenze connesse alla presenza di ammalati o anziani da trasferire durante il periodo di sgombero al Comando della Polizia municipale (tel 0541 22666) o all’Ufficio relazioni con il pubblico del Comune (0541 704704).
Presso la chiesa Regina Pacis di via Rovetta sarà allestito il centro d’accoglienza dove saranno ospitati per il periodo delle operazioni i residenti della zona interdetta che vorranno usufruire del servizio d’ausilio, intrattenuti dai volontari della Croce Rossa e della Protezione civile.
Dalle ore 8, per tutta la durata delle operazioni, sarà vietata la circolazione veicolare e pedonale all’interno dell’area compresa nel perimetro formato da: Carducci; lungomare Murri; Lungomare Di Vittorio; Lagomaggio; Regina Elena; Cagnacci; Praga; Giani; Pascoli; delle Officine.
Dalle ore 8 fino a cessata esigenza, saranno sospese le corse di linea del trasporto pubblico sulle strade ricadenti nella zona di sgombero, così come sarà sospeso il traffico ferroviario sulla linea Ancona – Rimini e viceversa. Interdetti pure lo spazio aereo sulla zona di dispolettamento e la navigazione e balneazione nel tratto di mare antistante via poerio.
Per seguire tutta l’operazione è stata costituita, presso la chiesa di Regina Pacis di via Rovetta, l’Unità di crisi, coordinata dal dirigente dell’area protezione civile della Prefettura e composta dai rappresentanti dei seguenti enti, uffici e comandi: Prefettura, Protezione civile della Provincia di Rimini, Comune di Rimini, 8° Genio Guastatori, Questura, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Stradale, Croce Rossa Italiana, Vigili del Fuoco, Rete ferroviaria italiana, Enac, Hera, Agenzia Mobilità, Sgr, Snam rete, Telecom, Enel.
L’operazione, coordinata dalla Prefettura di Rimini, vedrà impegnati, dalle prime ore di martedì mattina, un centinaio di uomini tra forze dell’ordine e volontari della protezione civile.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454