Baseball. T&A-Telemarket, derby tra capoclassifica

Rimini Sport

22 aprile 2010, 13:37

in foto: Il trittico si apre stasera a Serravalle (con diretta su RaiSportPiù). Domani e sabato la serie si sposta a Rimini. Il manager dei Pirati, Mazzotti: "Vogliamo confermarci".

Derby tra prime della classe. Titani e Pirati si ritrovano faccia a faccia alla quarta giornata. Si inizia a Serravalle, questa sera alle 21, con diretta su RaiSportPiù. La serie, poi si sposterà allo Stadio dei Pirati, domani e sabato alle 20,30.
In garauno sulla pedana sfida tra califfi: la Telemarket presenta lo statunitense Jim Brower (un solo punto incassato in 23 inning), la T&A risponde con il salvadoregno Vincente Enrique Bonilla, pgl ancora immacolato dopo 20 riprese. Rilievi Serrano per i neroarancio, Escalona per i sammarinesi.
Il manager di Rimini, Mazzotti, non potrà schierare Chapelli, squalificato per un turno dopo l’espulsione di sabato scorso con il Nettuno, ma recupera Avagnina, che ha risolto il problema al gomito. Il condottiero della T&A, Bindi, ha tutti a disposizione.

E’ un derby d’altissima quota quello che attende la Telemarket in questa quarta giornata di campionato – si legge sul sito della società neroarancio -. All’orizzonte dei Pirati, infatti, si staglia il profilo minaccioso della T&A, ovvero quella formazione che, insieme agli stessi neroarancio e al Bologna, occupa attualmente la prima piazza con un bilancio di 7 vinte e 2 perse. Il trittico, sentitissimo da entrambe le parti, scatterà questa sera allo stadio di Serravalle (ore 21), per poi trasferirsi da domani nella tana dei Pirati, dove resterà anche sabato sera (play ball in entrambe le sfide riminesi alle 20.30).
“Veniamo da un buon week end – afferma Mauro Mazzotti – e contiamo di confermarci. Stiamo ancora lavorando per arrivare allo stato di forma migliore, almeno per quanto riguarda la maggior parte dei giocatori. Contro il Nettuno abbiamo commesso qualche errore in alcuni fondamentali, ma siamo comunque in crescita”.
Dopo la Danesi, vi aspetta un altro avversario da prendere con le molle.
“Sì, affrontiamo un altro trittico importante – è sempre il manager neroarancio a parlare – contro una squadra che, proprio come accadutoci la settimana scorsa, rappresenta una diretta rivale per un posto nei play off. Anche la T&A è in crescita, con un pitcher straniero come Bonilla che non ha ancora concesso pgl ed è sicuramente un elemento di valore. Lo scorso anno San Marino ci ha messo spesso in difficoltà nel box e allora speriamo che, avendo i titani effettuato diversi cambiamenti sul monte, il nostro attacco riesca a invertire la rotta. Per il resto, la T&A ha confermato il corpo centrale dei position players e per questo mi aspetto un gruppo forte e coeso, che sa giocare a memoria”.
Stasera, gran duello sul monte tra Jim Brower (2-0 e 0.39 di pgl) e Vincente Bonilla (2-0 e 0.00), mentre domani toccherà a Marquez (2-0 e 3.78) vedersela contro Da Silva (2-0 e 0.86). A chiudere la serie, in garatre, sarà quindi il turno di Patrone (1-0 e 1.76) opposto a Palanzo (1-1 e 4.50).
Con Chapelli appiedato per una gara dal giudice sportivo dopo l’espulsione rimediata lo scorso sabato, toccherà a Signorini prenderne il posto come designato questa sera, mentre Avagnina, smaltito il problema al gomito, tornerà regolarmente a difendere all’esterno sinistro. Confermato tutto il resto della formazione.
A chi sostiene che l’attacco neroarancio non sia troppo consistente, Mazzotti replica così: “Non invidio gli altri, questa squadra mi va benissimo così. C’è infatti equilibrio tra monte, difesa e attacco, ed è una rosa costruita con un senso”.
A livello di squadra, l’attacco sammarinese si fa leggermente preferire a quello neroarancio (.265 contro .259 la media battuta), anche se il box dei Pirati ha spinto a casa più punti (37 rbi contro 34). Tra i singoli, in casa riminese, guida sempre Carvajal con .368, seguito da Avagnina (il cui .333 è rimasto però invariato a causa dello stop forzato contro Nettuno) e Chapelli (.296). Dall’altra parte, invece, il migliore è Jansen con .364, poi vengono Duran (.324) e Imperiali (.306).
Anche per quanto riguarda il monte, le due formazioni sostanzialmente si equivalgono: 1.56 la media pgl della Telemarket, 1.58 quella della T&A, con i lanciatori neroarancio che finora sono quelli che hanno concesso agli avversari la media battuta più bassa di tutto il campionato (.167). Tra i Pirati, pgl immacolato per Di Roma e Quattrini, con Brower poco distante (0.39). Sul Titano, invece, sono Bonilla e Salsi a non aver ancora concesso punti, con Da Silva subito alle spalle (0.86). In difesa, infine, T&A e Telemarket sono le due squadre che hanno commesso finora il minor numero di errori (8 i sammarinesi, uno in più i ragazzi di Mazzotti).
Per la gara odierna, a dirigere le operazioni saranno Fabrin, Checchi e Taurelli, mentre per le due sfide in programma a Rimini Fabrin sarà sostituito da Bastianello.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454