24 June 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

160mila euro per il piano bibliotecario e 240mila per quello museale

Provincia

23 aprile 2010, 13:29

in foto: 32 interventi finanziati col piano bibliotecario provinciale e 23 con quello museale. Presentate le attività e gli stanziamenti per il 2010.

La nota stampa

I Piani, redatti in concertazione con i Comuni titolari delle biblioteche e dei musei – su parere dell’Istituto per i Beni artistici, culturali e naturali di Bologna – contengono sia le iniziative e gli interventi che si intendono realizzare, con indicazione delle risorse messe a disposizione; sia le proposte relative agli interventi di competenza dell’Istituto per i Beni artistici, culturali e naturali di Bologna.
In particolare, il Piano bibliotecario 2010 prevede un finanziamento regionale pari a 84.960 euro e una quota provinciale di 80.000 euro; il Piano museale 2010, invece, consiste in un finanziamento regionale di 150.000 euro, a cui si aggiunge una quota provinciale di 87.000 euro. Rispetto al quinquennio precedente, le risorse complessivamente stanziate subiscono un leggero aumento, passando dai 330.000 euro massimi degli anni passati agli attuali 401.960 euro, dei quali circa il 20% (80.000 euro) è destinato ai Comuni dell’Alta Valmarecchia, con lo scopo specifico di favorire la piena integrazione del loro sistema culturale nella Rete bibliotecaria di Romagna e San Marino e nella Rete museale della Provincia di Rimini.
Il Piano bibliotecario prevede il finanziamento di trentadue progetti, mentre sono ventitré gli interventi finanziati attraverso il Piano museale.

Nota di sintesi

Il Piano Bibliotecario provinciale 2010 è stato elaborato in ottemperanza a quanto previsto nel “Programma regionale degli interventi in materia di Biblioteche, Archivi Storici, Musei e Beni Culturali. Linee di indirizzo e criteri generali di programmazione per il triennio 2010-2012 (L.R. 24/3/2000 n.18)”, approvato con delibera dell’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna n.269 del 22 dicembre 2009. I contributi sono stati assegnati tenendo presente le seguenti priorità:

Attività inerenti la gestione del Polo Rete Bibliotecaria di Romagna e San Marino ed il passaggio al programma Sebina Open Library (canone di manutenzione, assistenza applicativo, assistenza biblioteconomica, iniziative promozionali congiunte);
Sostegno a forme di gestione associata del servizio bibliotecario;
Integrazione nel Polo Rete Bibliotecaria di Romagna e San Marino delle biblioteche dei Comuni dell’Alta Valmarecchia che si sono aggregati alla Provincia di Rimini;
Interventi di adeguamento e qualificazione dei servizi bibliotecari attraverso il potenziamento ed il rinnovamento della dotazione tecnologica, la messa a norma degli spazi, il miglioramento delle sedi e il potenziamento dei servizi al pubblico in un’ottica di raggiungimento degli standard ed obiettivi di qualità previsti dalla “Direttiva sugli Standard e obiettivi di qualità per biblioteche, archivi storici e musei ai sensi dell’art.10 della L.R. 18/2000”, approvata con deliberazione G.R. n.309 del 03.03.2003;
Sostegno ad iniziative di promozione della lettura, anche nell’ambito della Rete Bibliotecaria di Romagna e San Marino;
Sostegno ad interventi di catalogazione finalizzati all’inserimento del materiale documentario nell’Online Public Access Catalogue della Rete Bibliotecaria di Romagna e San Marino;

Sulla base di una apposita convenzione stipulata con l’Istituto Beni Culturali e le Province di Forlì-Cesena e Ravenna, l’Amministrazione provinciale deve ogni anno prevedere nel Piano bibliotecario delle risorse per la gestione degli interventi relativi al Polo Rete Bibliotecaria di Romagna. Tali interventi, concordati con le altre province romagnole, sono finalizzati alla copertura dei costi per la gestione del Polo Romagnolo per l’anno 2010, per l’assistenza biblioteconomica alle biblioteche, per le iniziative promozionali interprovinciali e per la catalogazione.
Una particolare attenzione è riservata al sostegno di iniziative consolidate di promozione alla lettura rivolte prioritariamente ai ragazzi.
In seguito all’ingresso nella Provincia di Rimini dei Comuni dell’Alta Valmarecchia si sono attivate delle iniziative finalizzate a favorire la piena integrazione delle biblioteche di tali Comuni nel Polo Rete Bibliotecaria di Romagna e San Marino sia attraverso incontri con i referenti interessati del Comune di Novafeltria, della Provincia di Pesaro – Urbino, della Provincia di Ravenna e dell’Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia –Romagna che attraverso la previsione di apposite risorse nel presente Piano di intervento.

____________________________

Anche il Piano Museale Provinciale 2010 è stato redatto sulla base delle sopra citate “Linee di indirizzo”. In particolare, i progetti ammessi a contributo sono stati selezionati sulla base delle seguenti priorità:

Completamento dei progetti poliennali in via di conclusione;
Interventi finalizzati all’integrazione dei musei della Rete Museale dell’Alta Valmarecchia nel Sistema Museale della Provincia di Rimini e nel processo di adeguamento agli standard museali previsto dalla normativa regionale;
Attività del Sistema Museale Provinciale volte ad ampliare le fasce di pubblico e a promuovere il patrimonio culturale;
Interventi di adeguamento e qualificazione delle attrezzature museali attraverso il potenziamento della dotazione tecnologica per garantire le opportune condizioni di conservazione dei reperti e della messa a norma degli spazi, in un’ottica di raggiungimento degli standard ed obiettivi di qualità previsti dalla “Direttiva sugli Standard e obiettivi di qualità per biblioteche, archivi storici e musei ai sensi dell’art.10 della L.R. 18/2000”, approvata con deliberazione G.R. n.309 del 03.03.2003.

Nel Piano Museale rientrano gli interventi relativi al “Sistema Museale della Provincia di Rimini”. Tali interventi sono volti a favorire l’ingresso ed a consolidare la permanenza nel Sistema Museale dei vari musei provinciali attraverso attività di promozione del diritto di accesso (aperture fuori orario, visite guidate ed attività didattiche) e di attività promozionali ed editoriali.
Per quanto riguarda i contributi assegnati ai singoli Enti, si sottolinea che in linea generale si è cercato di operare una ripartizione delle risorse il più possibile equilibrata nel rispetto delle caratteristiche diversificate degli istituti presenti sul territorio provinciale.
Nel Piano di quest’anno è stato possibile dare risposta a tutte le richieste di intervento avanzate dai vari musei pubblici della Rete Museale dell’Alta Valmarecchia, anche grazie al sensibile incremento delle risorse regionali di parte investimento.

Nel corso dell’istruttoria dei Piani, sono stati presi diversi contatti con i soggetti richiedenti per comprendere le priorità e l’importanza del contributo provinciale per la realizzazione degli interventi. Per quanto riguarda i musei dei Comuni dell’Alta Valmarecchia, si è provveduto, già da fine 2009, a realizzare dei sopralluoghi conoscitivi.

In seguito a questa dettagliata e prolungata analisi delle richieste e delle priorità, è stato possibile pervenire ad una ripartizione delle risorse complessivamente equilibrata, fermi restando alcuni vincoli di destinazione delle risorse (ad es., gli interventi di promozione devono essere finanziati con fondi provinciali).

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454