giovedì 17 gennaio 2019
In foto: Un dato che conferma il sensibile calo dei reati negli ultimi anni: così il presidente della Provincia di Rimini, Stefano Vitali, commenta la graduatoria del Sole 24 Ore sulla criminalità nel 2009 (vedi notizia.
di    
lettura: 1 minuto
lun 1 mar 2010 13:13 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Lasciando da parte la questione, comunque centrale, della correzione turistica che continua a ignorare la condizione per diversi mesi ‘metropolitana’ dell’area riminese – spiega Vitali – nell’arco del biennio 2007/2009, il calo dei reati denunciati nel territorio riminese supera sensibilmente il 15%. Quasi 1500 reati in meno – ricorda il presidente della Provincia – proseguendo quel trend che ha portato nell’arco di 13 anni a passare dalle 28.688 denunce del 1996 alle probabili 20mila scarse del 2009.
E’, al di là di tutto, la testimonianza di un buon lavoro svolto, sinergico, peraltro intensificatosi nell’ultimo periodo, da continuare e perfezionare ulteriormente nell’ambito del Comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza.
Più in generale, continuo a segnalare come queste statistiche- che vedono ai primi posti esclusivamente aree del Nord Italia – indichino una propensione alla denuncia, e dunque una fiducia nell’Istituzione preposta al controllo e alla repressione dei crimini, che altre aree evidentemente non hanno più. Il paradosso statistico, conclude Vitali, è allora evidente”.

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna