martedì 15 ottobre 2019
menu
In foto: Da ottobre 2008 a dicembre 2009 i depositi nelle banche della provincia di Rimini sono aumentati del 28% (tasso trimestrale +5,5% contro una media nazionale del +2,2%). Secondo gli esperti, dopo il fallimento di Lehman Brothers i risparmiatori hanno abbandonato i mercati a rischio e si sono rifugiati nei depositi bancari.
di    
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
lun 15 mar 2010 11:59 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

I dati elaborati dalla Banca d’Italia sono stati pubblicato oggi dal Sole 24 Ore.
Dopo il 15 settembre 2008, la fuga dei capitali dai mercati a rischio e l’aumento dei depositi bancari è una tendenza generalizzata a livello nazionale. Ma la provincia di Rimini spicca per i ritmi di crescita dei depositi: prima della crisi la media trimestrale era +2,1%, dopo la crisi è stata del +5,5%. La media nazionale trimestrale è passata dal +1,5% pre-crisi al +2,2% attuale.

Notizie correlate
di Simona Mulazzani   
FOTO
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna