14 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Mercoledì alle 21 al teatro Astra di Bellaria ‘la Locandiera’

Bellaria

22 marzo 2010, 17:13

in foto: Sesto ed ultimo appuntamento con una rielaborazione originale del celebre testo di Carlo Goldoni

Ultimo appuntamento in cartellone mercoledì 24 marzo alle ore 21 per il Teatro Astra, che chiude con lo spettacolo LA LOCANDIERA de Le Belle Bandiere, insieme al Teatro Stabile di Brescia, mettendo in scena una personale rielaborazione del testo di Carlo Goldoni. Lo spettacolo è interpretato da Elena Bucci nel ruolo di Mirandolina, da Marco Sgrosso in quello del cavaliere di Ripafratta, da Daniela Alfonso, che vestirà i panni di Dejanira, mentre Maurizio Cardillo sarà il conte d’Albafiorita, Gaetano Colella il marchese di Forlipopoli, Nicoletta Fabbri Ortensia e Roberto Marinelli Fabrizio.
Mirandolina è «donna, che conoscendo il suo punto, sa stabilire la sua fortuna» e Goldoni dimostra di affrontare e risolvere con maturità il tema dell’affermazione femminile, recependo e trattando le istanze che emergono dal pensiero illuminista del tempo. Il motivo del successo della commedia risiede nella modernità della protagonista, una donna caustica e autonoma al tempo stesso, una imprenditrice che sceglie di essere tale anche nel gestire gli affari di cuore, attenta alla borsa e lucida nelle valutazioni dei possibili pretendenti. Sfilano nella sua locanda nobili e arricchiti, ma la proprietaria della locanda non perde di vista il proprio tornaconto, evitando di recitare una parte che non le appartiene (e il siparietto delle attricette ne è la riprova), scegliendo per sé il fedele servitore, un uomo del suo censo, che possa sostenerla senza intralciarla nella vita e nel lavoro.
Nella “Locandiera” tutti i personaggi sembrano alla ricerca di un atto miracoloso, sia esso riguardante l’ amore, il matrimonio o l’accomodamento, che sia antidoto all’angoscia e che risolva pavidità e sogni infranti. Contemporaneamente Elena Bucci e Marco Sgrosso, fondatori del gruppo teatrale Le Belle Bandiere, sorto in seno al teatro di Leo De Berardinis, continuano la loro esplorazione irriverente, intelligente e innovativa dei classici del teatro italiano. Nella spettacolarità di un intreccio ad orologeria che contrappone senza mezzi termini una vivace guerra dei sessi, condita al tempo stesso da una feroce ironia sui contrasti sociali e sul mutare di tempi e convenienze, assoluta protagonista è proprio la figura della locandiera.
Con intelligenza, civetteria e determinazione, Mirandolina intesse una sottile trama di gesti che confortano grandi paure attraverso la soddisfazione di semplici bisogni quotidiani, quasi fosse una settecentesca, ma molto contemporanea, vestale di un tempio dedicato alla ricostruzione di personalità danneggiate, nell’illusione di poter ricreare un ordine del mondo a partire dal luogo da lei animato e abitato. Il suo servire ha la dignità e l’incedere di una regina senza titoli, tranne quello che le deriva dalla coscienza del suo ruolo e dallo sguardo lucido e vigile su quanto la circonda. La sua vocazione è quella di soddisfare i bisogni secondari, in modo tale che quelli primari, nella loro drammatica evidenza, balzino agli occhi degli avventori, che già sentono dentro di sé l’urgenza di adattarsi ad un mondo in continuo cambiamento.
In questa locanda, ristrutturata ma non troppo, i riti che si consumano servono a prepararsi al cambiamento, alla coscienza di sé, ad un andare avanti nonostante qualsiasi naufragio. E l’apparente concretezza delle soluzioni nasconde una saggezza che dobbiamo imparare a praticare di nuovo, ritrovando nel benessere del qui ed ora un medicamento dello spirito che ha troppo viaggiato.

La prevendita è aperta lunedì 22 e martedì 23 marzo
dalle ore 17 alle ore 20.

La biglietteria apre alle ore 18,00 del giorno di spettacolo.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454