sabato 19 gennaio 2019
In foto: Dall'8 al 14 marzo la visita pastorale del vescovo di Rimini, monsignor Francesco Lambiasi, ha fatto tappa alla parrocchia di Misano Cella.
di    
lettura: 1 minuto
ven 19 mar 2010 09:44 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

La scheda storica:

La parrocchia di Cella Simbeni di Misano nasce nel 1950 con un decreto datato 25 maggio dell’allora vescovo monsignor Santa.
Da sempre soggetta alla parrocchia di Misano Monte, la chiesa era originariamente una celletta dedicata alla Madre del Bell’Amore molto venerata nella zona. Il primo parroco, don Giuseppe Bonini, si sistema in una vecchia casa di proprietà di una parrocchiana e vive grazie alla carità del vescovo e dei fedeli. Nel 1951, tramite terzi, don Tonini compra la sede del PCI e la sala da ballo per trasformarli in opere parrocchiali.
Più difficile fu trovare il terreno per costruire la chiesa. La prima pietra, posta dove oggi sorge l’altare, è del 28 novembre 1954 e fu benedetta dal vescovo Emilio Biancheri. La chiesa fu completata e inaugurata il 28 ottobre 1956, ci vollero però diversi anni per costruire la canonica, completare gli arredi della chiesa, sistemare il piazzale. Nel 1965 don Bonini fu sostituito da don Serafino Pasquini che rimase parroco per 27 anni. Dal 20 settembre 1992 parroco della Madre del Bell’Amore è don Pasquale Merli.

Il servizio di Icaro Rimini Tv:

Lo speciale si IcaroRiminiTv:

Altre notizie
di Andrea Polazzi
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna