14 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

La crisi non allenta la presa. Venerdì lo sciopero della Cgil

EconomiaProvincia

10 marzo 2010, 13:43

in foto: La crisi morde ancora. La Cgil di Rimini ha presentato oggi alcuni dati sul 2009 elaborati dal proprio Ufficio Studi che confermano come la ripresa dal punto di vista lavorativo sia ancora lontana. Intanto per il 12 è previsto uno sciopero generale indetto dal sindacato.

Qualche giorno fa una ricerca Unicredit sulle piccole imprese aveva evidenziato un certo ottimismo sul futuro, i dati presentati oggi dalla Cgil mostrano invece come gli effetti della crisi siano ancora ben presenti sul territorio.
“Anche per il 2010 il Pil provinciale – ha detto Graziano Urbinati, segretario provinciale della Cgil – non avrà aumenti e l’occupazione continuerà ad avere difficoltà. Il calo dell’export (-27%) si è stabilizzato e speriamo che possa iniziare un lento miglioramento. La situazione resta però critica.”

Il Pil provinciale tornerà a crescere solo nel 2011. Lo scorso anno le ore di cassa integrazione autorizzate dall’Inps sono state 3milioni 200mila (il 700% in più del 2008), 1650 i lavoratori in mobilità (+80%) e 1283 quelli soggetti ad ammortizzatori in deroga. Nel 2009 sono aumentate sensibilmente anche le domande di disoccupazione presentate all’Inps. 5800 infine i contratti di lavoro in meno stipulati con un calo più sensibile di quelli a tempo indeterminato. Le previsioni indicano per il 2009 una diminuzione dell’occupazione del 2,3%; a fine 2010 il tasso di disoccupazione provinciale potrebbe arrivare al 7%.
Intanto la Cgil riminese, nell’ambito dello sciopero nazionale, ha organizzato per venerdì alle 9 un’assemblea pubblica nella sede di via Caduti di Marzabotto. Il sindacato presenterà una propria piattaforma di iniziative a partire dal fisco. La Cgil chiede sgravi per i lavoratori dipendenti e per i pensionati.
“Una giusta contribuzione da parte di tutti permette di affrontare meglio questa crisi – ha spiegato Urbinati – sottrarre risorse tramite elusione, evasione e, nel nostro territorio, anche attraverso il riciclaggio è un danno per la collettività. Noi il 12 protestiamo anche contro l’iniziativa del governo che ha approvato in Senato una legge che aggira l’articolo 18 e la tutela dei lavoratori introducendo l’arbitrato per derimere le controversie lavorative”.
La piattaforma prevede per il 2010 una detrazione una tantum di 500 euro per pensionati e dipendenti e per il triennio un abbattimento mensile di 100 euro su pensioni e retribuzioni. “Un modo – ha spiegato Urbinati – per dare maggiore possibilità di spesa e aiutare così anche il commercio in crisi”. Chiesta anche la revisione della prima e terza aliquota. Una manovra da circa 19,8 miliardi che il sindacato pensa si potrebbero trovare con la lotta all’evasione, una patrimoniale sui redditi imponibili netti oltre gli 800mila euro e un’aumento delle tasse sulle rendite finanziarie.
“D’altra parte – ha concluso Urbinati – l’80% delle casse dello stato è riempito dalle tasse di dipendenti e pensionati. Un accorgimento è necessaria”.

Possibili disagi venerdì a causa dello sciopero indetto a livello nazionale dalla CGIL. TRAM Servizi informa che non saranno garantiti i trasporti tra le 9 e le 13. Garantito invece il trasporto scolastico. Hera non garantisce la piena funzionalità di sportelli commerciali, servizio telefonico clienti, raccolta e pulizia della città. Il Comune di Rimini assicura solo i servizi essenziali.

Newsrimini.it

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454