19 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Errani firma il DUP a Rimini. Elezioni: sereno su risultati Regione

PoliticaProvincia

9 marzo 2010, 15:30

in foto: Nell'ambito del piano di Politica Regionale Unitaria, oggi a Rimini è stata firmata l'Intesa Attuativa del Documento Unico di Programmazione tra Regione, Provincia e Comuni.

Bologna capoluogo forte ma non prevaricatore. Il fatto stesso che la regione firmi documenti condivisi con tutti, spiega il presidente della Regione Vasco Errani, compresa la provincia di Piacenza, al centrodestra, è la dimostrazione di come la Regione voglia valorizzare i territori. L’intesa del DUP, col metodo della programmazione negoziata, stanzia 31 milioni di euro che permettono di muovere, in totale, investimenti per 75 milioni. Un piano articolato in 10 obiettivi, tra questi: ricerca e innovazione; competitività e sostenibilità del sistema produttivo; mobilità sostenibile; valorizzazione dell’ambiente; cultura; qualità delle acque; sostegno ad entroterra, aree urbane e cittadine. Per le aree produttive ci sono 6 milioni e mezzo. Sul sistema delle fiere, spiega Errani, si parte dall’integrazione tra Rimini e Bologna. Non per una gestione centrale, ma per rispondere a quello che vuole il mercato. Sul TRC, Regione e Provincia decisi: si va avanti, ma il Governo non deve più ritardare con i finanziamenti.
“Il TRC – ricorda Errani – sta nell’intesa interistituzionale firmata dalla Regione Emilia Romagna e dal Governo del presidente Berlusconi”.
Che non ci siano ancora i finanziamenti, per il presidente della Provincia Vitali, “E’ grave. Come ha ricordato oggi il sindaco Ravaioli, il Comune di Rimini ha speso quasi 30 milioni di euro per l’infrastrutturazione del TRC. C’è un accordo in sede nazionale, e ormai il CIPE l’ha confermato in più anni, e non sono ancora arrivate risorse. Indipendentemente da cosa pensa il centrodestra o da cosa pensa l’opposizione, è chiaro che chi governa questo territorio ha anche il dovere e il diritto di prendersi le responsabilità. Noi ci siamo presi quella del TRC come sviluppo futuro del trasporto, e dobbiamo essere messi nelle condizioni di poterlo fare”.

All’indomani del passaggio a Rimini della sua concorrente del PDL, Anna Maria Bernini, Errani ha voluto distinguere la presentazione istituzionale del DUP con il dibattito sulle elezioni regionali. Tanto da chiedere alle televisioni di non rispondere all’intervista sulla campagna elettorale davanti al gonfalone della Provincia.
“Trovo un clima che ci segnala le difficoltà e la crisi che abbiamo di fronte. Noi siamo un paese che fatica a parlare di problemi reali, ma la crisi, l’occupazione e il lavoro sono un problema reale. E la Regione ha fatto e sta facendo cose importantissime su questi temi: ammortizzatori in deroga, e diversamente i lavoratori non ne avrebbero, il credito alle imprese. Trovo un clima di valorizzazione di ciò che abbiamo fatto. Io da questo punto di vista sono molto sereno. Ho scelto di tenermi fuori dal teatrino della politica, delle dichiarazioni e delle smentite alle dichiarazioni”.
Sui possibili nomi di giunta, la risposta è diplomatica: “Nel rispetto in primo luogo dei cittadini, di giunta parlerò solo nei caso in cui decidano che tocchi a me e al centrosinistra governare questa regione. Certamente Rimini ha tutte le competenze per dare un contributo di qualità al governo regionale”.
Errani fa sapere solo che nella possibile giunta ci sarà adeguato spazio per le donne.
(Newsrimini)

La sintesi del documento trasmessa dalla Provincia:

Politica Regionale Unitaria: l’intesa attuativa del DUP

Con la firma dell’Intesa di martedì 9 marzo 2010 presso la sala Consiglio della Provincia di Rimini, si conclude il percorso di concertazione avviato nel maggio 2009, per l’attuazione della Politica Regionale Unitaria e del Documento Unico di Programmazione (DUP).

La Provincia di Rimini ha promosso una intensa attività di confronto che ha coinvolto tutti i Comuni e le rappresentanze del mondo economico e sociale per definire gli interventi puntuali che daranno corpo alla strategia del documento di programmazione.

Tale strategia, così come definita nel Documento programmatico approvato il 6 aprile 2009, è incentrata in via prioritaria sui temi dell’innovazione, diversificazione e riqualificazione del sistema dell’offerta turistica del territorio riminese, della mobilità sostenibile, dell’innovazione e trasferimento tecnologico con particolare attenzione all’ambiente e alle energie rinnovabili,.

In particolare con l’Intesa si stanziano, a favore di interventi di sviluppo territoriale individuati con il metodo della programmazione negoziata, risorse pubbliche pari a oltre 31 milioni di Euro (sui temi dei tecnopoli, delle aree produttive ecologicamente attrezzate, del patrimonio culturale, dei sistemi territoriali con potenzialità, delle aree ex obiettivo 2 e delle città), consentendo di realizzare investimenti per circa 75 milioni di Euro.

Vediamo in dettaglio, partendo dai dieci obiettivi che compongono la Politica Regionale Unitaria e il Documento Unico di Programmazione, gli interventi salienti e le progettualità più consistenti.

Con i finanziamenti dell’obiettivo ricerca e innovazione (Obiettivo 1), verranno realizzati nel territorio riminese investimenti FESR per 1,5 milioni di euro che comporteranno investimenti per complessivi 3 milioni di Euro, finalizzati allo sviluppo del polo della ricerca e trasferimento tecnologico nei campi dell’energia e ambiente e meccanica avanzata e materiali.

Per sostenere la competitività e la sostenibilità energetica ambientale nel sistema produttivo (Obiettivi 3 e 4), con investimenti finalizzati all’innovazione tecnologica di processo delle imprese, sono previsti quasi 8 milioni di euro di finanziamento europeo e regionale di cui 6,5 per dotare il territorio di aree produttive ecologicamente attrezzate (per i siti di Ribano, Triangolane e il Parco delle attività economiche della Val Conca). Si prevede che i fondi destinati alle aree produttive ecologicamente attrezzate daranno corso a oltre 25 milioni di euro di investimenti.

Per quanto riguarda l’obiettivo 5 riferito alla mobilità sostenibile, l’Intesa ribadisce la priorità di dotare il territorio di importanti infrastrutture di collegamento, a partire dal Trasporto Rapido Costiero (TRC) e dalla nuova Statale 16.

Il DUP prevede anche interventi per la valorizzazione dell’ambiente (obiettivo 7: biodiversità, rischi naturali, difesa del suolo e della costa) che saranno programmati anche in relazione all’attuazione dal Piano di Azione Ambientale della Regione Emilia Romagna. In particolare saranno disponibili 2,7 milioni di euro di fondi FAS per interventi sulla qualità delle acque, aggiuntivi ad interventi che interesseranno l’uso plurimo delle acque del Canale Emiliano Romagnolo.

Per l’Intesa della provincia di Rimini assumono particolare rilievo gli investimenti previsti sull’obiettivo 8: ambiente e cultura – un patrimonio da valorizzare, con il concorso del Fondo FESR per ben 12 milioni di euro che attiveranno investimenti per 36 milioni. In dettaglio si tratta degli interventi per il recupero del Teatro Galli a Rimini, la riqualificazione del porto canale a Bellaria, il Palazzo del Turismo e la riqualificazione dell’area portuale a Cattolica, il Parco del Mare a Misano Adriatico, la ristrutturazione dell’ex Fornace a Riccione e la realizzazione di “Green Ways” nelle Valli del Conca e del Marecchia con percorsi turistici e ciclofluviali.

L’obiettivo 9 del DUP mette in campo 4 milioni di euro di fondi FAS a favore dei Comuni non costieri e delle aree ex obiettivo 2 e per i territori che presentano eccellenze e specificità da consolidare, attivando investimenti complessivi per oltre 11 milioni di euro. I filoni di intervento sono tre: rafforzare le reti museali, recupero e rifunzionalizzazione di beni artistici e culturali, riqualificazione urbana.

L’obiettivo 10 ha come finalità la valorizzazione delle aree urbane e cittadine per migliorarne la capacità attrattiva.

Nello specifico si tratta di risorse FAS per 7 milioni di Euro che attiveranno investimenti per oltre 17 milioni, finalizzati al miglioramento della viabilità sul fiume Conca per il collegamento con l’area pesarese e ad interventi di inserimento urbano del palazzo dei congressi di Rimini.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454