mercoledì 23 gennaio 2019
In foto: Oggi sarà definitivamente libero, avendo scontato la pena, Omar Favaro, 27 anni a metà maggio, protagonista con Erika De Nardo del massacro di Novi Ligure, avvenuto il 21 febbraio 2001.
di    
lettura: 1 minuto
mer 3 mar 2010 09:39 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Il magistrato di sorveglianza ha concesso i 45 giorni di libertà anticipata relativa all’ultimo semestre di pena espiata. La pena sarebbe scaduta il 17 aprile.
Omar Favaro era entrato in carcere due giorni dopo avere ucciso a coltellate con l’allora fidanzata Erika, la madre e il fratellino di lei, Susi Cassini e Gianluca De Nardo.
Un massacro, quello di Novi Ligure, per mesi al centro dell’attenzione in tutta Italia. Il giovane era stato condannato a 14 anni di reclusione in abbreviato, la ragazza a 16 anni. Per entrambi la pena era poi stata confermata in appello e in Cassazione.
Dopo un periodo all’istituto minorile “Ferrante Aporti” di Torino, da cinque anni Omar è detenuto nel carcere di Quarto d’Asti. In cella ha studiato prendendo il “patentino” per il computer e ragioneria, ma non si è ancora diplomato. Dopo alcuni permessi, da gennaio è stato ammesso al lavoro esterno in una cooperativa che si occupa di aree verdi comunali. Erika sta scontando la condanna a 16 anni nel carcere di Verziano (Brescia). A fine aprile 2009 si è laureata in filosofia.
(Ansa)

Altre notizie
di Redazione
aveva derubato un compagno

Furto a scuola: diciottenne arrestato

di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna