giovedì 24 gennaio 2019
In foto: Francesco “Frens” Basile vince ai punti su Orsos.
di    
lettura: 2 minuti
dom 14 mar 2010 19:42 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Strepitoso battesimo pugilistico per il Pala Pedriali di Morciano con oltre mille spettatori ad assistere agli scontri “gladiatori” delle due punte di diamante dell’Apv: Francesco “Frens” Basile e Mirko “Il Toro di Frontino” Larghetti – si legge in una nota dell’Accademia Pugilistica Valconca -. Il pugile peso medio Basile non ha potuto perdersi d’animo un istante nell’incrociare i guantoni contro l’avversario di cittadinanza ungherese Lajos Orsos, pugile imprevedibile e dall’atteggiamento bizzarro, che ha messo costantemente sotto pressione il pugile di Coriano.
Al quinto round la tecnica sopraffina di Basile ha saputo imporsi sulla scherma poco aggraziata del magiaro che ha manifestato evidenti scorrettezze nell’avanzare costantemente a capo chino.
“Frens”, al quinto, ha messo a segno al volto dell’avversario i suoi caratteristici ganci sinistri, colpi che hanno visto il pugile magiaro in netta difficoltà.
L’imprevedibile Orsos ha interrotto sempre alla quinta ripresa il match chiedendo l’intervento del personale sanitario dopo aver accusato un dolore alla spalla sinistra.
Il “coupe de theatre” di Orsos non è stato gradito dal pubblico del Pala Pedriali che ha risposto con una salva di fischi.
Alla fine della sesta ripresa il verdetto è stato unanime: vittoria ai punti di Francesco Basile, la quarta da professionista.

Grande attesa per il sesto incontro da professionista di Mirko Larghetti.
Presente a bordoring l’ex campione del modo Giacobbe Fragomeni giunto a Morciano per osservare da vicino l’adorato sparring partner Larghetti, in vista della riedizione del match contro il polacco Wlodarczyk per la riconquista del titolo mondiale Wbc.
Dai primissimi colpi messi a segno da Larghetti su Polgar, il divario tra i due pugili è apparso evidente.
Al secondo round l’avversario magiaro del “Toro di Frontino” ha accusato il gancio destro di Larghetti franando rovinosamente sulle corde.
Polgar, contato dall’arbitro, si è salvato da un probabile immediato K.o. solo grazie al suono della fine della seconda ripresa.
Al suono della terza Larghetti è partito sciolto, portando a segno una notevole gragnola di colpi anche al tronco dell’ungherese.
L’equilibrio precario di Polgar ha costretto l’arbitro ad interrompere il match e a decretare la sesta vittoria tra i pro di Larghetti, la quinta per k.o. prima del limite.
Il pugile di Frontino con la vittoria di Morciano, è salito alla posizione 157 del ranking mondiale dei massimi leggeri.

Grande spettacolo anche nei dilettanti con le vittorie di Mirko Del Tito, alla decima vittoria e ancora imbattuto, di Jalal Frikh di Montescudo al suo 22° combattimento e quello di Fabio Romano al quinto incontro ancora imbattuto.

Nella Kick Boxing per l’ Accademia Pugilistica Valconca vittoria di Grimaudo Ezio,nei pesi medi, e nel K1 vittoria per Matteo Ricciardi sempre nella categoria dei pesi medi.

(nella foto, un momento dell’incontro di Francesco Basile)

Notizie correlate
Calcio Promozione girone D

Morciano-Ronco Edelweiss Forlì 0-4

di Icaro Sport
Calcio Promozione girone D

Morciano Calcio-Pietracuta 1-3

di Icaro Sport
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna