giovedì 24 gennaio 2019
In foto: "Il presidente Braschi mi ha chiesto i play off" ha detto il CT della Nazionale femminile di pallacanestro.
di    
lettura: 1 minuto
gio 4 mar 2010 16:02 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Giampiero Ticchi non sarà un traghettatore. Con il Basket Rimini Crabs si è legato per le prossime due stagioni. Se arriverà un’offerta davvero interessante potrà però liberarsi. La clausola è stata accettata dal presidente, Adriano Braschi, che punta sul CT della Nazionale femminile per rilanciare le quotazioni della Riviera Solare in chiave play off.

“Il presidente Braschi mi ha chiesto i play off” ha detto nell’incontro con la stampa tenuto questa mattina al Flaminio il nuovo condottiero dei “granchi”, per il quale è appena iniziata la terza avventura sulla panchina riminese.

“Devo molto al Basket Rimini e quando lunedì mi hanno chiamato chiedendomi la disponibilità a tornare non ho avuto dubbi. Prima di andare a parlare con Braschi ho voluto però telefonare a Giancarlo Sacco.
Un esonero è sempre una cosa umanamente spiacevole. E prendere il posto di un amico esonerato è altrettanto spiacevole. Ma Giancarlo è stato un super. Mi ha detto: “sono affari (il termine usato in realtà è stato più colorito, ndr) tuoi”.

Me secondo Giampiero Ticchi questi Crabs sono da play off?
“Sì – risponde sicuro -. Dobbiamo solo ritrovare le qualità di inizio stagione. Serviranno organizzazione, cuore e senso di appartenenza”.

Allenare Scarone e Myers è facile?
“Scarone lo conosco da un po’. Allenare Myers è un onore. A me piacerebbe partecipare alle prossime Olimpiadi e lui è stato portabandiera dell’Italia”.

La conferenza stampa di Ticchi sarà trasmessa in integrale su Icaro TV questa sera alle 23.

(nella foto Bove, Giampiero Ticchi)

Altre notizie
di Icaro Sport