giovedì 17 ottobre 2019
menu
Icaro Sport

Basket. Il presidente della Legadue, Bonamico, sui fatti di Jesi

In foto: Bonamico esprime la sua solidarietà al giocatore dell'Aget Ezugwu, vittima di episodi di discriminazione razziale da parte di alcuni tifosi della Fileni.
di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 16 mar 2010 17:42 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

In merito ai fatti relativi alla partita di domenica scorsa Fileni Jesi-Aget Imola – si legge in una nota della Legadue -, il presidente di Legadue Marco Bonamico ritiene di dover intervenire e precisare quanto segue:

“Ai fini della determinazione dei fatti che avvengono sui campi di gioco, fa fede il referto arbitrale che, in questo caso, ha inevitabilmente portato alla sanzione comminata alla società Aurora Fileni Jesi, come da provvedimento del giudici sportivo, “per manifestazioni ispirate ad odio e discriminazione razziale”. Qualora la società Fileni Aurora Basket Jesi si fosse sentita ingiustamente sanzionata era suo inalienabile diritto ricorrere contro tale provvedimento.

Precisato questo, sono certo che tali comportamenti, pur non tollerabili, abbiano interessato un’esigua parte dei presenti al PalaTriccoli di Jesi. Non ritengo quanto successo ispirato a motivazioni di stampo razziale e discriminatorio, essendo tra l’altro nel basket italiano le tifoserie politicizzate” pressoché inesistenti, ma in realtà dettato da ignoranza e mancanza di cultura sportiva da parte di una sparuta minoranza rispetto alla civiltà della gran parte del pubblico.

L’unico modo che abbiamo per combattere queste manifestazioni ingiustificabili e assurde è far capire che questi gesti di pochi sconsiderati rischiano di colpire una tifoseria intera e ancor più il nostro sport in generale.

Ringrazio il Sindaco di Jesi per aver ricordato la storica cultura della tolleranza della Sua città, fatto che, peraltro, non è in discussione: ne fa fede l’impegno della famiglia Fileni in un’azienda che è esempio concreto di integrazione a attenzione alle problematiche sociali.

E’, altresì, nostro dovere vigilare che simili episodi non si ripetano e colgo l’occasione per estendere l’invito, non solo alle Società, ma anche agli sportivi che ogni domenica affollano i nostri palazzetti, a contribuire in tal senso.

In tal senso, Legadue preannuncia che qualunque episodio riconducibile a discriminazione razziale sarà immediatamente denunciato alle Autorità Competenti.

A Peter Ezugwu va la mia solidarietà e quella di tutti gli sportivi veri”.

(nella foto, il presidente della Legadue, Marco Bonamico)

Notizie correlate
di Icaro Sport   
FOTO
di Redazione   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna