mercoledì 23 gennaio 2019
In foto: Domenica prossima i santarcangiolesi saranno impegnati a Castelfranco.
di    
lettura: 2 minuti
mer 17 mar 2010 18:51 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Andiamo così, Angels! Riprendiamo la rotta maestra! La seconda vittoria nel giro di una settimana fa restare i gialloblù in quell’ambito di alta classifica che è stata la costante per un’intera stagione e che due battute a vuoto non hanno potuto e non possono cancellare – si legge in una nota della società clementina -. Con Trebbo è stata dura per diversi momenti, poi però è bastato un minuto di sospensione nel quarto periodo per ribaltare tutto e consegnare la vittoria ai nostri.

Marco Martina, come l’ha vissuta dal campo?
«Con la sensazione che l’inerzia fosse comune in mano nostra nonostante il buon inizio da parte di Trebbo. Eravamo convinti di portarla a casa e l’abbiamo fatto, stringendo le maglie in difesa e riuscendo ad andare con più costanza in campo aperto».

E così anche il capitano ha potuto festeggiare, lui che una settimana prima era dovuto rimanere fuori per squalifica dalla trasferta di Tolentino.
«Una squalifica purtroppo caduta dal cielo e inaspettata. Rabbia? Diciamo che da ogni evento negativo sono abituato a prendere tutto ciò che di positivo si può prendere. Insomma, bisogna mettere da parte tutti i fattori esterni, siano essi gli arbitri ma anche gli avversari, e focalizzarci su noi stessi e sull’obbiettivo di giocare il più possibile assieme».

Dove si deve ancora progredire?
«In attacco siamo migliorati, in difesa dobbiamo ancora fare qualche passo avanti. Il calo che c’è stato, già prima della gara con Fabriano, lo ritengo fisiologico. Ora la stessa Fabriano sta andando forte in classifica e noi dobbiamo essere bravi a calarci in una situazione mentale particolare, pronti a fare il meglio possibile per consolidare un secondo posto che non è ancora certo ed eventualmente approfittare degli errori di chi sta davanti, se mai arriveranno. L’importante sarà migliorare e crescere come gruppo e come giocatori».

Domenica si va a Castelfranco…
«E bisognerà stare attenti perché gli emiliani sono una squadra con chiari punti di riferimento vicino a canestro e che si appoggia molto sotto come stile di gioco. Formazione fisica e coriacea. All’andata fu una battaglia in casa nostra, pensiamo a cosa possa accadere da loro… Fondamentale non subire la loro fisicità e riuscire il più possibile a correre e andare in campo aperto».

(nella foto, Marco Martina)

Altre notizie
Calcio D girone F

Santarcangelo-Isernia 1-2

di Icaro Sport
di Icaro Sport
Notizie correlate
di Icaro Sport
FOTO
di Icaro Sport
di Icaro Sport
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna