giovedì 24 gennaio 2019
In foto: Convenienza economica e valore sociale possono anche andare a braccetto. Lo conferma il caso di Eticredito, promosso da una classifica qualitativa sui conti correnti pubblicata dall'isituto di ricerca indipendente "Osservatorio Finanziario".
di    
lettura: 1 minuto
lun 22 feb 2010 09:08 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

In un’indagine a campione tra 50 banche che operano in Italia sui conti correnti più convenienti, l’isituto riminese nato con una specifica attenzione al sociale si colloca al quarto posto.
Il conto corrente, ricorda una nota di Eticredito, “a fronte di un canone di 3 euro mensili, con internet banking gratis e operazioni gratuite illimitate, riconosce un tasso creditore dello 0,25% (il tasso è ancorato al TUR – 1,25 con un tetto minimo dello 0,25), contro una media nazionale dello 0,14”.
“Eticredito – prosegue la nota – ha poi predisposto un conto ad hoc per i giovani da 18 a 30 anni (stesse caratteristiche e servizi del conto ordinario ma canone azzerato e bancomat gratuito) e un conto corrente deposito, senza spese e con un tasso creditore dello 0,70%”.
Eticredito è al secondo posto della classifica anche per quanto riguarda i tassi sui prestiti (pari 4,73%) e sullo scoperto di conto corrente pari al 6%, ben al di sotto della media nazionale del 9,83%.
Inoltre, la banca non ha mai applicato la commissione massimo scoperto né commissioni di messa a disposizione fondi, recentemente oggetto di indagine da parte dell’antitrust.

(la ricerca)

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna