mercoledì 12 dicembre 2018
In foto: Un riminese è stato arrestato nell'ambito dell'operazione "Laguna" della polizia Postale e delle Comunicazioni del Compartimento «Veneto» contro il traffico di materiale pedopornografico online. 41 in totale gli indagati, in diverse province italiane.
di    
lettura: 1 minuto
ven 19 feb 2010 17:35 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 6
Print Friendly, PDF & Email

I due arrestati sono l’impiegato in una ditta di commercio della provincia di Rimini, nel tempo libero allenatore di una squadra di calcio giovanile, e il gestore di una attività commerciale a Napoli. L’accusa é detenzione di video e foto dal contenuto pedopornografico.
Durante l’operazione, che ha visto impegnati oltre 150 uomini in diverse provincie italiane, sono state effettuate numerose perquisizioni e sequestrato un ingente quantitativo di materiale informatico. L’indagine, effettuata anche sotto copertura, ha accertato il funzionamento dei sistemi di vendita online del materiale.
41 le persone iscritte nel registro degli indagati, 37 le perquisizioni; sequestrare decine di computer e centinaia di supporti informatici. Gli investigatori si sono finti pedofili, ricostruendo così la rete dei contatti. Scoperti diversi acquirenti, così come i centri di raccolta dei proventi del commercio illecito di foto pedopornografiche.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO