Basket C Dil. Verso Spider-Angels, intervista al tecnico Massimo Padovano

Santarcangelo Sport

19 febbraio 2010, 10:22

in foto: E' la partita dell'anno: prima (Santarcangelo, in serie positiva da 14 giornate) contro seconda (Fabriano), divise in classifica da soli due punti.

Saranno 40 minuti di fuoco quelli che attenderanno gli Angels nella tana della seconda in classifica – si legge in una nota degli Angels -. 40 minuti nei quali Fabriano e Santarcangelo daranno vita al match clou della giornata del girone D e forse dell’intero campionato, una partita dai tanti significati e un match tra due squadre che stanno viaggiando come treni.

A coach Padovano come prima cosa chiediamo se questa finora è stata una settimana normale…
«Beh, cerchiamo di far sì che sia il più normale possibile. Il nostro compito è lavorare come si è sempre fatto sin qui, senza nessuna particolare modifica: quella a Fabriano è una gara la cui importanza non ha bisogno di essere sottolineata, non c’è necessità di porre particolari accenti sul valore del match, tutti ne siamo ben consapevoli».

Anche perché poi, in qualunque modo finisca, il campionato continua…
«È così, ci sono altre nove partite dopo questa e tutte hanno il tempo per allungare, recuperare, fermarsi e ripartire. Può succedere qualsiasi cosa e non sarebbe la prima volta. È un match che, comunque vada, non sarà definitivo né per noi né per i nostri avversari».

Come ti sembra l’attuale Fabriano?
«Più forte di quella che ci ha battuto un girone fa, come più forti siamo anche noi. Questo perché in 15 partite sia noi che loro abbiamo acquisito tanta fiducia nei mezzi che abbiamo attraverso le vittorie e le buone prestazioni, crescendo come squadra e collettivo. In più Fabriano ha anche aggiunto al roster un lungo come Maritano, ottimo giocatore nonché elemento di categoria superiore. Diciamo che i marchigiani hanno dalla loro tanta esperienza, noi invece sulla bilancia mettiamo gioventù, agonismo ed entusiasmo».

Che ambiente ti aspetti?
«Un ambiente caldo con tanto tifo, com’è giusto che sia. Mi sembra che Fabriano metta insieme 1.000 spettatori di media o giù di lì e non è poco. Una città che è stata vicina al basket per 30 anni e che ha un grande movimento dietro, ricordo ancora che la prima volta che salirono in serie A io avevo 18 anni. Al di là di questo, però, la partita si giocherà in campo e noi dovremo farci trovare pronti».

(nella foto, Massimo Padovano durante un time out)

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454