giovedì 24 gennaio 2019
In foto: La privatizzazione della fiera di Belgrado offrirà massimi vantaggi alla città e ai cittadini della Serbia, si è detto oggi durante la presentazione del progetto di Rimini Fiera sull'incremento e l'internazionalizzazione dell'attività fieristica di Belgrado.
di    
lettura: 1 minuto
mar 7 lug 2009 20:29 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Aprendo la presentazione che si è tenuta nella Casa d’Italia a Belgrado, l’ambasciatore d’Italia in Serbia Armando Verricchio ha detto che Belgrado è il cuore di un’area di grande sviluppo che ha straordinaria prospettiva legata sia alla collaborazione regionale sia al suo futuro di prossima adesione all’Unione europea. “Ecco perché l’Italia sta investendo molto in Serbia, non soltanto dal punto di vista economico grazie alle nostre imprese, ma anche politico”, ha detto l’ambasciatore Verricchio. E il presidente di Rimini Fiera, Lorenzo Cagnoni ha sottolineato come la collaborazione Italia-Serbia porterà “maggiori flussi internazionali all’offerta fieristica”, e un incremento della presenza di aziende e visitatori su Belgrado, “con beneficio della sua economia”. Per raggiungere l’obbiettivo, ha aggiunto Cagnoni,”dobbiamo far diventare il quartiere fieristico di Belgrado un centro elegante, moderno, funzionante, concepito seguendo i più alti standard europei”. Rimini Fiera, con il suo partner locale Verano, ha presentato un mese fa, la sua offerta per la gara d’appalto per la privatizzazione della fiera di Belgrado.(ANSA)

Altre notizie
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna