mercoledì 23 gennaio 2019
In foto: Crescono del 57%, nel primo semestre dell'anno, gli episodi di pirateria sulla strade italiane. A rilevarlo è uno studio dell'Asaps, secondo cui sono stati 214 i casi di pirateria stradale con 43 persone uccise e 263 ferite. Nel corso del medesimo periodo del 2008 erano stati 136 gli eventi di questo genere.
di    
lettura: 1 minuto
lun 20 lug 2009 12:05 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Nei primi sei mesi del 2009, ancora, il numero delle vittime scende del 10% rispetto alle 48 dello scorso anno mentre si segnala un notevole incremento dei feriti: + 107% rispetto ai 127 dei primi sei mesi del 2008.
In base a quanto appurato dallo srudio Asaps, il 75% degli autori degli incidenti fuggiti viene poi smascherato, mentre ‘solo’ il 25% resta ignoto. Su 214 inchieste monitorate, 160 hanno condotto all’identificazione del responsabile, arrestato in 73 occasioni (45,6% delle individuazioni) e denunciato a piede libero in altre 87 (54,4%).
Su tutti questi eventi pesa l’ombra dell’alcol e delle droghe: in 59 casi, il 37%, ne è stata accertata la presenza.
La regione che vanta il poco invidiabile primato è la Lombardia, 36 episodi, seguita dal Lazio 29, Emilia Romagna 28 e Veneto 18, Puglia 15, Liguria 14, Piemonte Toscana e Sicilia 11.
Guardando alla provenienza geografica il 26,9% dei pirati identificati è risultato essere forestiero. Anche l’11,1% delle vittime è costituito da stranieri.
Il 58,4% degli atti di pirateria – 125 su 214 – avviene di giorno. Nel mese di luglio, al giorno 18, sono già stati monitorati 29 episodi con 12 morti e 44 feriti (23 pirati identificati).
Nella maggior parte dei casi la fotografia del pirata della strada corrisponde a quella di un uomo di età compresa tra i 18 ed i 45 anni, spesso sotto l’effetto di sostanze alcoliche o stupefacenti. Quanto ai motivi della fuga: guida senza patente perché mai conseguita o ritirata, paura di perdere i punti e quindi la stessa licenza di guida, assicurazione falsa o scaduta.

Altre notizie
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna