lunedì 23 settembre 2019
menu
In foto: Con i 20 volontari della Protezione Civile di Rimini che partiranno in soccorso della popolazione abruzzese dal 18 al 25 luglio, ci saranno anche due operatori particolari:
di    
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
gio 16 lug 2009 11:08 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

due Golden Retriever, cani addestrati per percorsi riabilitativi di persone con disabilità fisiche o mentali e per attività di prevenzione a stati depressivi e di patologie cardiovascolari.
L’idea nasce dall’incontro delle associazioni Le Aquile – Unità Cinofile da Soccorso di Rimini e l’Atma (Attività e Terapie Mediante l’Animale) di Cattolica che, con cinque operatori volontari, si recheranno nel campo de L’Aquila per avviare un progetto di pet therapy, in sinergia con gli psicologi già presenti nel territorio. Oltre al capoluogo, l’iniziativa coinvolgerà Villa Sant’Angelo e San Demetrio, paesi pesantemente colpiti dal terremoto.
La novità, spiegano i promotori, consiste nel tentativo di recuperare gli animali che hanno perso il padrone e si trovano già nel luogo. Compreso il lupo ormai di casa, chiamato Arturo, che si è posto a guardia del campo di Villa Sant’Angelo. Attivando percorsi di educazione cinofila, gli abitanti possono imparare tecniche di addestramento e nel contempo usufruire dei benefici derivanti dalla relazione stabilita con l’animale. E inoltre si potrebbe prevenire la possibile formazione di branchi di cani la cui condizione randagia potrebbe risultare pericolosa per la comunità.

Altre notizie
di Simona Mulazzani
VIDEO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna