giovedì 17 gennaio 2019
In foto: Mattinata speciale, quella di sabato, per la cultura riminese. A conclusione delle tre giornate di studio dedicate alla figura di Francesca da Rimini e al suo mito, verrà mostrato al pubblico, nelle sale della Biblioteca Gambalunga, il celebre codice 'Gradenigo'.
di    
lettura: 1 minuto
gio 2 lug 2009 17:25 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Manoscritto della Divina Commedia – impreziosito da 24 miniature e 22 iniziali decorate – è stato realizzato tra il 1392 e il 1394. Tra i più importanti e apprezzati della serie dei codici danteschi, è vanto della ricchissima Gambalunghiana alla quale fu donato dal cardinale Giuseppe Garampi.
Il codice figurava tra i gioielli dell’umanità esposti nel 1999 a Londra nella mostra The Story of time realizzata per fine millennio ove offriva al mondo la suggestiva immagine dei nostri Paolo e Francesca dinnazi a Dante e Virgilio.
L’opera verrà illustrata da Paola Delbianco, responsabile dei fondi antichi della Biblioteca Gambalunga.
Per completare la mattinata Pier Giorgio Pasini – dopo una conversazione introduttiva alla città di Rimini tra Due e Trecento – condurrà i partecipanti agli srudi nella chiesa di Sant’Agostino per illustrare ‘dal vivo’ gli affreschi della Scuola Riminese del Trecento.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna