19 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Hera verso l’estate: l’acqua c’è, la differenziata da potenziare

AmbienteProvincia

23 giugno 2009, 19:05

in foto: Approvvigionamento idrico, raccolta differenziata, investimenti, potenziamento del personale. Hera Rimini ha presentato i nuovi servizi per fronteggiare la stagione turistica.

Falda del Marecchia con un livello alto, diga di Ridracoli abbondante. Per quest’anno nessun problema per l’approvvigionamento dell’acqua. Lo conferma Hera alla vigilia della stagione estiva. Sul versante idrico l’impegno si concentra soprattutto per arginare l’annoso problema della depurazione e diminuire perdite e rotture nella rete, in costante calo grazie anche agli investimenti sulle condotte.
L’estate porta con se anche un consistente calo della raccolta differenziata. E’ in salita la strada per raggiungere il 60% entro il 2012, come da contratto con i comuni. Ad oggi la raccolta è al 43,5%, era al 41,8 lo scorso anno. Per potenziare i servizi durante la stagione estiva Hera metterà in campo con 160 lavoratori in più, in prevalenza di ditte esterne.
Si insiste sulla raccolta differenziata ma si persegue anche il potenziamento dell’inceneritore di Coriano. Il nuovo termovalorizzatore, in costruzione, sarà operativo entro la prima metà del 2010.
(Newsrimini.it)
_________________________________________________

Il resoconto della presentazione a cura di Hera:

HERA RIMINI, NUOVI SERVIZI PER LA STAGIONE TURISTICA

Calano i consumi idrici del 3%. Migliora fortemente il livello delle falde.

Nuovo sistema di reperibilità “estiva” per il servizio idrico. Servizi on-line per i progettisti.

In calo la produzione dei rifiuti (-3,4%). La raccolta differenziata ha raggiunto il 43,5%, rispetto ad una media del 41,8% dell’anno 2008.

Parte l’estate della riviera. Arrivano i turisti ed Hera Rimini potenzia i propri servizi.

Importanti novità nel Servizio Idrico.

Calano i consumi idrici del 3%, scesi dai 15,9 milioni di mc. ai 15,4 milioni di mc.. Il calo è dovuto a differenti fattori: l’andamento climatico, l’ormai acquisita propensione dei cittadini al risparmio idrico, e non da ultimo il ciclo economico.

Gli ultimi dati relativi alle perdite della rete idrica registrano una percentuale di perdite idriche che si attesta attorno al 20% nel territorio servito da Hera Rimini contro una media nazionale del 35% (in ogni caso circa un terzo di tali perdite è costituito da perdite cosiddette amministrative, vale a dire acqua immessa in rete, ma non fatturata).

Lo stato della rete idrica dunque migliora, come testimoniano anche i dati relativi alle rotture nella rete nei periodi gennaio-maggio degli ultimi cinque anni, scese a 1560 nei primi cinque mesi del 2009 rispetto alle 2126 del periodo gennaio-maggio 2007 e alle 1674 di gennaio-maggio 2008.

Tali risultati sono stati raggiunti soprattutto grazie all’opera di sostituzione delle condotte idriche più vecchie o ammalorate, con un investimento previsto di 2,7 milioni di € a fine 2009 (10 milioni di Euro nel biennio 2007-2008).

Data la peculiarità stagionale del nostro territorio, Hera Rimini ha riorganizzato il servizio di reperibilità degli operatori (oltre l’orario di lavoro) che a partire da Giugno prevede tre distinte fasi: una invernale, una estiva ed una di emergenza.

Oltre al servizio ordinario di reperibilità, Hera Rimini ha infatti organizzato una reperibilità di “emergenza”, che viene attivata in via preventiva ogni volta che dall’analisi delle allerta meteo si possa supporre l’arrivo di un evento meteorologico particolarmente significativo.

In tema di riorganizzazione dei servizi, è utile sottolineare che è attivo da alcune settimane il nuovo servizio on-line che il Gruppo Hera ha voluto mettere a disposizione di tutti i liberi professionisti, tecnici e progettisti, protagonisti nel settore dell’edilizia e delle costruzioni, al fine di facilitarne l’orientamento all’interno di iter e procedimenti amministrativi da seguire nel corso del loro lavoro.

Si tratta di un vero e proprio sito dedicato, a cui si accede facilmente con un link in basso a sinistra sull’home-page del Gruppo, www.gruppohera.it. È uno spazio attento alle varie realtà comunali, da consultare come una guida pratica, che illustra i percorsi da seguire per ottenere i pareri, i nulla-osta e le autorizzazioni di competenza del Gestore riguardo al Servizio Idrico Integrato, ai Servizi Energetici.

Uno spazio utile per i tecnici interessati dalle nuove urbanizzazioni e per l’individuazione dei sottoservizi gestiti da Hera in caso di lavori pubblici e ristrutturazioni.

Per quel che riguarda l’approvvigionamento idrico della prossima estate, i dati evidenziano come lo stato di salute delle falde sia notevolmente migliorato rispetto agli anni passati. La falda del Marecchia ha raggiunto quota -13 mt. rispetto al livello del terreno. Ricordiamo che nel 2007, l’anno più siccitoso dell’ultimo periodo, la falda era a quota -19,5. Anche il livello della Diga di Ridracoli è in linea con gli anni più piovosi.

Il sistema fognario-depurativo della provincia di Rimini, grazie agli investimenti degli ultimi anni, è oggi in grado di garantire un servizio migliore al territorio. Infatti nei primi 5 mesi dell’anno si registra un aumento della portata dei reflui trattati (+18,8%) – dovuto alla maggiore piovosità e all’avvenuto collettamento di nuovi scarichi – contemporaneamente ad una diminuzione dei costi energetici degli impianti (-9,9%) e ad un leggero calo dei fanghi residui (-0,9%).

Anche nell’Igiene Ambientale, verranno potenziati i servizi: frequenze più intense per la raccolta dei rifiuti e lo spazzamento delle strade.

Per tutta l’estate sono previsti passaggi con maggiore frequenza per lo svuotamento dei contenitori dei rifiuti, particolarmente nella fascia turistica a mare della ferrovia, dove viene effettuato un servizio di raccolta domiciliare.

Per le attività economiche della fascia turistica è previsto il ritiro degli imballaggi leggeri in plastica, acciaio e alluminio (contenitore giallo) 3 volte a settimana (6 volte alla settimana per i bagnini), carta e cartone (contenitore blu) 6 volte a settimana, il vetro (contenitore verde) 1 volta alla settimana, tutti i giorni il rifiuto organico (contenitore marrone), il rifiuto indifferenziato residuo 4 volte alla settimana (tutti i giorni per i bagnini e le attività sulla spiaggia).

Per le utenze domestiche della fascia turistica che ricevono un servizio domiciliare le frequenze sono le seguenti: 1 volta a settimana per carta, vetro ed imballaggi leggeri (plastica, acciaio ed alluminio); 4 volte alla settimana per il rifiuto indifferenziato residuo.

A monte della ferrovia, dove la raccolta dei rifiuti avviene con cassonetto stradale, il servizio viene potenziato con un passaggio in più alla settimana per lo svuotamento dei contenitori marroni per il rifiuto organico.

Complessivamente, per far fronte alla stagionalità del nostro territorio, Hera Rimini si avvale nel corso dell’estate dell’apporto di ditte e cooperative, che arrivano in questo periodo dell’anno a coprire il fabbisogno aggiuntivo di personale operativo con 160 unità in più.

Squadre aggiuntive di operatori ecologici ed ulteriori mezzi sono previsti inoltre per la pulizia stradale e lo svuotamento dei cestelli stradali. Sul 40% delle strade della fascia turistica i passaggi per lo spazzamento saranno quotidiani; nel resto delle vie, ci sarà un raddoppio delle frequenze di passaggio rispetto alla stagione invernale.

Si registra nei primi 5 mesi dell’anno un calo della produzione dei rifiuti (-3,4%).

La raccolta differenziata è cresciuta al 43,5%, rispetto ad una media del 41,8% dell’anno 2008. Si segnalano incrementi importanti nella raccolta dei differenti materiali: Imballaggi leggeri + 28.5%; Organico + 6%; Potature + 14.5%.

Grazie ai risultati raggiunti sulla Raccolta Differenziata, il territorio di Rimini si colloca tra le prime posizioni nel ranking tra le città capoluogo (fonte Sole24Ore):

per percentuale media di Raccolta Differenziata, passa dal 34° posto (2007) al 21° (2008);
per Kg di Raccolta Differenziata pro-capite, dal 5° (2007) al 3° posto (2008), con una crescita da 321 kg. a 365 kg.

La riorganizzazione del sistema di raccolta rifiuti avviata nel corso del 2008 proseguirà nel prossimo triennio con le seguenti tipologia di servizio:

raccolta domiciliare nella fascia turistica, utenze domestiche e non domestiche;
stabilimenti balneari, progetto Gidut, mini isole ecologiche sulla spiaggia;
estensione a tutta la fascia urbana residenziale di un sistema a riconoscimento utenza con cassonetto stradale elettronico. Il progetto, già sperimentato a Poggio Berni, ha consentito di elevare ulteriormente il livello di raccolta differenziata rispetto al 2008.

Grazie ad ulteriori investimenti, le azioni di sviluppo del servizio raccolta rifiuti permetteranno di rispettare gli obiettivi della Pianificazione stabilita dai Comuni in sede ATO. In particolare, con il parallelo investimento nel nuovo impianto di Termovalorizzazione di Raibano, si punterà a diminuire fortemente il rifiuto conferito in discarica.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454