21 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Esternalizzazione mense. Si vaglia possibilità affidamento diretto all’ASP

Rimini

16 giugno 2009, 12:57

in foto: Piccolo avvicinamento tra comune e sindacati sulla vicenda dell'esternalizzazione delle mense scolastiche.

Dopo un incontro avvenuto ieri pomeriggio tra Cgil, Cisl e Uil e amministrazione, il comune si è impegnato ad effettuare le necessarie verifiche con la regione per l’affidamento diretto del servizio all’Asp (azienda per i servizi alla persona) già operante sul territorio. Si tratta della proposta alternativa avanzata dai sindacati dopo il rifiuto del comune a rinviare la scelta sull’esternalizzazione all’anno scolastico 2010/11.

La nota stampa

Lunedì 15 giugno, le OO.SS. confederali e di Funzione Pubblica e l’Amministrazione Comunale di Rimini, rappresentata dal Vice Sindaco Melucci, dall’Assessore al Bilancio Beltrami e dall’Assessore al Personale Buldrini, si sono nuovamente incontrati per affrontare il tema del servizio di refezione scolastica.

I sindacati, ancora una volta, hanno richiesto all’Amministrazione un ripensamento sull’esternalizzazione di 10 cucine, operando un rinvio di ogni scelta all’ anno scolastico 2010/2011.

Di fronte al rifiuto della Giunta si è esaminata la proposta che CGIL CISL e UIL avevano avanzato al tavolo tecnico, di far gestire il servizio mensa all’Asp già operante nel nostro territorio.

Al fine della fattibile realizzazione di questa proposta, l’Amministrazione Comunale incontrerà l’Assessore Regionale alla sanità, onde verificare la sussistenza normativa per l’affidamento diretto e immediato, senza bando pubblico.

CGIL CISL e UIL esprimono soddisfazione per questo parziale ripensamento e ritengono la proposta di possibile realizzazione.

Far gestire direttamente le mense oggetto di possibile appalto all’Asp, che a Rimini è il Valloni, contribuirà a rispondere positivamente alle problematiche che sono state poste dai sindacati.

L’Asp, essendo interamente pubblica, garantirebbe l’applicazione del contratto degli Enti Locali e la conferma dei posti di lavoro per il personale precario, visto che essendo la proprietà comunale, si attingerebbe dalle graduatorie pubbliche.

Inoltre, così facendo, non si incorrerebbe nel pericolo di interruzione di quel rapporto fra bambini e personale a diverso titolo impegnato nei plessi scolastici.

La volontà politica è stata chiara, la soluzione alternativa è stata individuata e ora ci aspettiamo che venga intrapresa, con la speranza che i tecnici si adoperino celermente per realizzarla.

Il risultato fino ad ora ottenuto, che speriamo si concretizzi in una soluzione positiva, possiamo tranquillamente dire, è opera dell’impegno e della costanza delle lavoratrici e dei lavoratori coinvolti che supportando l’opera di confronto e di dialogo dei sindacati ha permesso di mettere in campo una strada nuova da percorrere.

A questo dobbiamo aggiungere la solidarietà e il supporto di tutto il personale che opera nei servizi educativi, che si sono uniti in questa battaglia, a dimostrazione ulteriore che i lavoratori pubblici credono in quello che fanno e ritengono prioritario difendere il ruolo pubblico nei servizi educativi, sia che si tratti di didattica, sia che riguardi la refezione scolastica.

La bella e partecipata assemblea tenutasi due settimane fa, l’impegno dei genitori a difendere un servizio di qualità e l’incontro avuto con il Sindaco a seguito della partecipazione in Consiglio Comunale, hanno contribuito non poco a far prospettare una vera alternativa all’appalto del servizio.

Ora la proposta emersa, alla quale come forze sindacali, crediamo seriamente, deve divenire realtà, e compito nostro sarà quello vigilare affinché sia praticabile nell’interesse dei lavoratori e del servizio che auspichiamo continui a garantire qualità e tutele all’utenza come già oggi avviene rimanendo uno dei fiori all’occhiello dell’Amministrazione di Rimini.

Le Segreterie Provinciali FP CGIL – FPS CISL – UIL FPL

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454