Indietro
menu
San Marino

Basket C2. L'A.P. Titano torna da Cento a mani vuote (88-84)

In foto: L'A.P. Titano a Cento paga una prima parte di gara decisamente sottotono. Vincono i padroni di casa (88-84).
di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 28 gen 2008 10:56 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

“La prestazione dei Titani a Cento inizia con venti minuti di colpevole ritardo – si legge in una nota della società sportiva sammarinese -.
Minuti nei quali i locali dominano la scena e guadagnano un vantaggio anche di 24 lunghezze (50-26), prima di chiudere all’intervallo sul
53-32.
Il primo quarto è di studio, con massimi vantaggi di quattro lunghezze per entrambe le squadre. Titani che in attacco sono trascinati da Benzi (7 punti in 10 minuti) e Penserini (6 in 7 minuti), mentre, tra i locali, Facchini fattura già 9 punti (con tre bombe) e Guaraldi 8.
Nel secondo parziale la difesa sammarinese é ai minimi termini, e concede l’eloquente break di 26-4 che condizionerà tutta la gara.
La doppia cifra di vantaggio per i locali arriva al 12’, quando, sul 32-24 Cento, la coppia arbitrale sanziona un tecnico a Rossini; al 15’,
sul 43-26, coach Leka cerca di mettere ordine con l’inevitabile time-out, ma al rientro in campo Cento si spinge fino al 50-26.
Prima dell’intervallo, Amici ed Ugolini schiodano finalmente il tabellino sammarinese da quota 26; si va negli spogliatoi sul 53-32
Cento.
Al rientro in campo, l’attesa reazione dei Titani si materializza in un immediato 13-4, che costringe Cento al time out sul 57-45 del 25’.
Al 29’, con i punti di Rossini e Benzi, arriva anche il -4 (57-53, a completare il break titano di 21-4); il terzo quarto si chiude con 4
punti consecutivi di Burnelli che regala un po’ di ossigeno ai locali (63-56 al 30’).
Nel quarto finale gli estensi provano a spingere nuovamente il piede sull’acceleratore e guadagnano 12 lunghezze (73-61) con la coppia
Guaraldi-Facchini.
La situazione falli è tuttavia critica per i padroni di casa, escono per raggiunto limite in cinque ed a questo punto il quintetto è
obbligato; dalla lunetta i Titani arrivano anche al -2 (84-86 a 7” dal termine), ma il fallo obbligato su Guaraldi non produce errori dalla
lunetta e garantisce ai locali due possessi di vantaggio, troppi per essere recuperati in pochi secondi. E’ il desolante secondo quarto dei Titani ad avere deciso la gara ed aperto le porte alla seconda sconfitta consecutiva.
Non il massimo per prepararsi a ricevere a domicilio il gruppo più forte del girone (Titano–Secchia Rapita in programma domenica 3
febbraio alle 18,00 al Multieventi)”.

IL TABELLINO:
Guercino Cento–Pall. Titano 88-84 (24-22; 53-32; 63-56)

Guercino Cento: Burnelli 16, Guaraldi 25, Facchini 23, Maini 3, Gentili 3, Pezzin 1, Truppi 8, Candini 1, Bazzani 2, Fantini 6.
All.: Serra.

Pall. Titano: J.Panzeri 7, Rossini 15, Penserini 14, Benzi 12, Suero, Vera 14, Amici 9, Bombini n.e., Calcagnini 11, Ugolini 2.
All.: Leka.