Indietro
menu
Rimini Vita della Chiesa

A S. Nicolò parte la Settimana di Preghiera per Unità dei Cristiani

In foto: Con la Veglia Ecumenica dei giovani, presieduta dal Vescovo monsignor Lambiasi alle 21 alla chiesa di San Nicolò, si apre venerdì a Rimini la settimana di preghiera per l'unità dei cristiani. www.diocesi.rimini.it
di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 17 gen 2008 19:14 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il programma completo della Settimana di preghiera:
Venerdi 18 gennaio, nella chiesa di San Nicolò, ore 21: Veglia ecumenica dei giovani. Presiede il Vescovo di Rimini, Mons. Francesco Lambiasi.
Sabato 19 gennaio, nella chiesa ortodossa di Via Emilia 1, ore 17: Celebrazione ecumenica curata dalla Chiesa Ortodossa: Liturgia “Megas aghiasmos”. Presiede l’Arciprete ortodosso P. Serafino Corallo.
Venerdi 25 gennaio, nella chiesa di San Nicolò, alle ore 21: Celebrazione Ecumenica curata dalla Chiesa cattolica. Presiede il Vescovo Mons. Francesco Lambiasi.
La chiesa di San Nicolò – ricorda la Diocesii – ha speciale vocazione ecumenica fra Cattolici ed Ortodossi, per la custodia e la venerazione della reliquia di San Nicola di Myra, venerato in Oriente e in Occidente.
Oltre agli incontri di preghiera vissuti insieme fra cattolici ed ortodossi, la Diocesi segnala inoltre alcuni eventi culturali:
Mostra di Icone Russe, alla Rocca Malatestiana, curata dalla Fondazione Cassa di Risparmio, dal 18 gennaio al 6 febbraio.
Giovedi 24 gennaio nell’aula magna dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose (Via Covignano 257) alle ore 21: “Max J. Metzger: pioniere e martire dell’ecumenismo cattolico”. Relatore: Prof. Lubomir Zac, docente presso la Pontificia Università Lateranense.

Per informazioni: Tel. 0541.439098 – 0541.751367.
_________________________________________________

L’introduzione alla Settimana di Preghiera a cura della Diocesi:

Dal 18 al 25 gennaio si celebra ogni anno in tutto il mondo e in tutte le confessioni cristiane la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani, facendo eco all’invocazione di Gesù nell’Ultima Cena: “Padre, non prego solo per questi (i discepoli) ma anche per quelli che per la loro parola crederanno in me, perché siano una sola cosa.” (Vangelo di Giovanni 17,20).
Il tema proposto quest’anno è “Pregate incessantemente” (1 Tessalonicesi 5,17): tutte le comunità ecclesiali, di ogni confessione, sono chiamate a rispondere all’invito dell’Apostolo Paolo. Solo una preghiera incessante e umile può favorire l’auspicata e necessaria unità di tutti i cristiani, tuttora purtroppo divisi su aspetti di fede, di disciplina ecclesiastica o di prassi di vita. Il mondo globalizzato fa percepire oggi più che in passato non solo le differenze culturali, ma anche le divisioni, che portano sofferenza ai credenti e scandalo ai non credenti.
Nel territorio della Diocesi di Rimini quest’anno la preghiera comune è stata preparata fra la Chiesa Cattolica e la Chiesa Ortodossa del Patriarcato Ecumenico di Costantinopoli, tramite rispettivamente la Commissione per l’Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso della Diocesi di Rimini e la Parrocchia Ortodossa dell’Arcidiocesi Ortodossa d’Italia.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO