martedì 21 maggio 2019
In foto: In provincia di Rimini sono 400 i siti sensibili considerati covo di proliferazione della zanzara tigre, portatrice del virus chikungunya.
di    
lettura: 1 minuto
mar 18 set 2007 19:16 ~ ultimo agg. 30 nov 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

I luoghi rilevati da Hera sono soprattutto quelli a rischio infestazione, come parchi e cimiteri e le aree trattate per scelta come asili e scuole. Su tutti i siti, come previsto dal piano straordinario voluto dalla Regione, è stato eseguito un intervento adulticida a basso impatto ambientale. Entro pochi giorni sarà completata la disinfestazione su tutta la provincia, sia nei luoghi pubblici che privati. Sarà anche costituita una rete di monitoraggio per tutti i comuni dove non ci sono le ovitrappole. Per i cittadini restano valide alcune prescrizione come evitare che l’acqua piovana ristagni nei contenitori e liberare cortili e giardini da erbacce e rifiuti.

Altre notizie
di Andrea Turchini
Notizie correlate
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna