martedì 21 maggio 2019
In foto: Undici tra simpatizzanti e iscritti di Forza Nuova, tra cui due minorenni e un dirigente provinciale del movimento, sono stati fermati dai Carabinieri di Rimini nella notte tra martedì e mercoledì mentre preparavano un agguato ad un centro sociale, probabilmente il Paz.
di    
lettura: 1 minuto
mer 26 set 2007 09:15 ~ ultimo agg. 30 nov 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Le accuse nei loro confronti, secondo le indiscrezioni trapelate, vanno dalla violazione della legge antiterrorismo al tentato sequestro di persona, accusa quest’ultima in capo proprio ad uno dei minorrenni. Il blitz ha portato al sequestro di piedi di porco, spranghe, lattine di benzina ed anche materiale inneggiante al Terzo Reich. I militari sono intervenuti sotto la casa di uno dei fermati dove il gruppo si stava riunendo prima di partire per la spedizione punitiva. Alcuni avevano già indossato il passamontagna. Le indagini, su cui vige grande riserbo, sono coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia di Bologna e sono partite da una serie di attentati incendiari compiuti nei mesi scorsi contro la ex scuola, occupata dal centro sociale Paz.

Altre notizie
Uno era ricercato all'estero

Spaccio, due arresti dei Carabinieri

di Redazione
Notizie correlate
di Icaro Sport   
FOTO
di Redazione   
FOTO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna