domenica 18 agosto 2019
menu
In foto: E' tornato questa mattina a Rimini Carlo Longhi, l'ispettore per la sicurezza delle manifestazioni sportive. Longhi prima ha effettuato un sopralluogo al "Romeo Neri", poi è andato in Questura. Il servizio in onda nei notiziari di E' Tv (19.20, 20.20)
di    
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
mer 12 set 2007 19:26 ~ ultimo agg. 30 nov 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

“Niente di preoccupante. Ci sono solo dei miglioramenti e piccoli ritocchi da fare”. Con queste parole si è congedato l’ispettore per la sicurezza delle manifestazioni sportive, Carlo Longhi, dopo il sopralluogo effettuato questa mattina al “Romeo Neri”. Ad accompagnare Longhi l’assessore allo Sport del Comune di Rimini, Donatella Turci, membri dell’Ufficio Tecnico del Comune, il vice-questore, il vice-prefetto, addetti dell’azienda che ha installato le telecamere e Giorgio Ceccherini, in rappresentanza della Rimini Calcio. Scopo della visita verificare che le telecamere siano in grado di produrre fotogrammi ad alta definizione, che rendano quindi riconoscibili le persone inquadrate.
Longhi, che non ha rilasciato interviste, ha raccolto foto che saranno inviate al Ministero. Lasciato il “Neri”, è andato dal Questore, Antonio Pezzano, che ha chiesto l’installazione di altre due telecamere dedicate ai tifosi ospiti al seguito: una all’incrocio tra via Pascoli e via Flaminia e una in stazione, e che venga prevista un’area di prefiltraggio (del costo di oltre 200mila euro) in piazzale del Popolo. Per la partita di sabato con il Treviso si procederà come contro il Bari. Prima del derby con il Modena saranno costruite, sul lato Curva Est, le biglietterie in muratura.

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna