giovedì 27 giugno 2019
menu
In foto: Blitz antiprostituzione nella notte in un night club di Milano Marittima. Otto in manette in un operazione condotta in collaborazione dal Commissariato di Cesena e dalla squadra mobile di Forlì.
di    
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
sab 15 set 2007 12:59 ~ ultimo agg. 30 nov 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

I balli e la lap dance erano solo una copertura, visto che i veri guadagni si ottenvano con le prestazioni extra nei privè. Gli uomini del commissariato di Cesena hanno fatto irruzione nel night club Birikkina Mare di Milano Marittima, succursale estiva dell’omonimo club di Cesena, arrestando otto persone, sei delle quali si trovano ora ai domiciliari. In carcere invece sono finiti Sergio Belli, titolare dei due locali, e Ivano Brandoli, socio e direttore della succursale. Le accuse per loro sono di associazione a delinquere finalizzata alla tenuta di due case di prostituzione e, in concorso con gli altri fermati (tutti del cesenate), sfruttamento della prostituzione. Le indagini hanno infatti appurato che le ballerine del locale, dietro compenso di 60 euro ogni 10 minuti e 300 per un ora, fornivano prestazioni a carattere sessuale nei privè del locale. Così come accadeva d’inverno nel club di Cesena. Le giovani, tutte con più di 20 anni, provengono prevalentemente dell’est Europa ma nel gruppo ci sono anche alcune italiane. 15 sono state accompagnate alla questura di Forlì per gli accertamenti del caso, gli inquirenti, come previsto dalla legge in questi casi, le ritengono però vittime e non complici. L’attività illecita fruttava migliaia di euro ogni sera ai locali, ora entrambi posti sotto sequestro.

Altre notizie
Poi l'imprevisto nelle Marche

Tappa romagnola per la Mille Miglia

di Maurizio Ceccarini
di Redazione
VIDEO
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
di Icaro Sport   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna