lunedì 21 gennaio 2019
In foto: Un viaggio molto più lungo e più scomodo di quello che avevano acquistato nel loro pacchetto da Emilia Romagna Lines. E' quello che è accuto mercoledì a una quindicina di turisti riminesi in vacanza in Croazia.
di    
lettura: 1 minuto
ven 24 ago 2007 09:29 ~ ultimo agg. 30 nov 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Catamarano per la Croazia solo andata. Disagi mercoledì per una quindicina di riminesi che al termine della loro vacanza a Zara dovevano ritornare a casa. Arrivati al porto della cittadina croata con le loro valige non hanno trovato ad attenderli il catamarano dell’Emilia Romagna lines, la compagnia che gestice i collegamenti con l’altra costa dell’Adriatico. Inizialmente sembrava che, l’imbarcazione non fosse potuta salpare causa mare grosso, poi, la compagnia ha invece dichiarato che a tenere fermo il catamarano a Rimini erano guasti tecnici. Le riparazioni sono andate avanti tutta la notte e ancora proseguono. Le soluzioni per il ritorno offerte ai riminesi dalla compagnia sono state due: un pulman gratuito ma con 17 ore di viaggio Zara-Rimini, oppure il Crozia jet, traghetto da Spalato ad Ancona che sarebbe partito di lì a poche ore. Ma chi ha scelto la seconda opzione si è dovuto pagare di tasca sua i trasferimenti da e per i porti: non essendoci treni disponibili hanno dovuto percorrere in taxi la tratta Zara / Spalato pagando 250euro e, una volta in Italia, il treno da Ancona a Rimini. I turisti riminesi hanno già annunciato ricorsi alla compagnia per ottenere il rimborso.

Altre notizie
di Redazione
FOTO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna