lunedì 21 gennaio 2019
In foto: I controlli negli internet point che hanno impegnato nei giorni scorsi la polizia amministrativa di Rimini hanno fatto calare le saracinesche a due centri:
di    
lettura: 1 minuto
mer 25 lug 2007 20:03 ~ ultimo agg. 30 nov 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

il primo, in via Gambalunga, per 30 giorni. Il responsabile, un cinese di 31 anni, che non annotava nell’apposito registro i dati delle persone che utilizzavano la rete, è un recidivo. Recentemente è stato costretto a chiudere per lo stesso motivo.
L’altro internet point si trova invece in via Rosmini, sempre a Rimini: il titolare, un bengalese di 46 anni, stava cambiando compagnia telefonica e aveva chiuso l’esercizio senza comunicarlo. Per lui 15 giorni di sospensione.

Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna