mercoledì 23 gennaio 2019
In foto: Slow Food dell'Emilia Romagna interviene in difesa del marchio europeo Igp per la piadina riservato solo ai chioschisti.
di    
lettura: 1 minuto
lun 16 lug 2007 19:50 ~ ultimo agg. 30 nov 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Limitando i marchi solo a diametro e luogo di produzione, sostiene l’associazione, si rischia di legittimare anche la piadina prodotta industrialmente. Sulla stessa posizione, l’interrogazione presentata in Regione da quattro consiglieri del nascente Partito Democratico, fra cui il riminese Pironi. Di parere opposto invece il consigliere Renzi, di AN, secondo il quale salvaguardando i produttori verranno favoriti anche i chioschi, mentre limitando la tutela solo a questi ultimi, si rischiano “tremila occupati, 50 aziende produttrici e 100 milioni di fatturato”.

Altre notizie
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
di Icaro Sport
FOTO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna