domenica 20 gennaio 2019
In foto: Il comune di Rimini propone i rimedi di fronte all'emergenza siccità. Questa mattina il sindaco Ravaioli ha firmato un'ordinanza che impone, da oggi fino al 30 settembre, di limitare il prelievo e il consumo d'acqua dall'acquedotto pubblico. www.comune.rimini.it
di    
lettura: 1 minuto
mar 24 lug 2007 17:13 ~ ultimo agg. 30 nov 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Dalle 8 alle 21 è vietato lavare cortili e automobili e innaffiare giardini e orti.
Divieto assoluto anche di riempire piscine e tenere in funzione fontanelle a getto continuo e fontane, a meno che non siano dotate di sistema di riciclo.
Le limitazioni, per ora, non riguardano l’uso di acqua da parte delle imprese. I trasgressori saranno puniti con multe tra i 25 e i 500 euro. Il comune consiglia ai cittadini di montare rubinetti frangigetto e preferire la doccia al bagno e invita Hera ad attingere al Canale Emiliano romagnolo per irrigare il verde e per la pulizia delle strade.

Intanto oggi la giunta regionale ha approvato interventi per 16 milioni di euro sugli acquedotti. In provincia di Rimini arriveranno oltre 800 mila euro per la realizzazione di opere per l’aumento della disponibilità idrica, un milione e 100 mila saranno destinati invece a Ravenna e un milione 200 mila a Forlì Cesena.

Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
di Andrea Polazzi
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna