martedì 18 giugno 2019
menu
In foto: Taglio del nastro questa mattina per il nuovo canile di Riccione. La struttura sorge in via Piemonte 56 a poche centinaia di metri dalla vecchia sede.
di    
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
ven 15 giu 2007 19:27 ~ ultimo agg. 30 nov 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Non hanno un padrone che li coccola, ma in attesa di adozione possono contare su una nuova e accogliente struttura. I cani e i gatti abbandonati di Riccione e dei comuni della zona sud della provincia da oggi saranno ospitati dal nuovo canile. Oltre ai box esterni la struttura prevede un’area sanitaria con ambulatorio veterinario, sala operatoria e locali di degenza per gli animali feriti e una ampia area di sgambamento dove i quattro zampe saranno fatti scorrazzare una volta al giorno. “E’ un canile a cinque stelle – ha comentato l’assessore comunale Morena Cevoli – in grado di ospitare 105 cani. La struttura è sovracomunale e servirà anche i comuni della zona sud che vorranno convenzionarsi”.
Il nuovo canile è costato 1milione e 200mila euro e conta sull’attività dei volontari dell’associazione “E l’uomo incontrò il cane” K. Lorenz. Oltre ad accogliere i cani abbandonati gestisce il servizio di anagrafe canina, sono circa 8mila i cani riccionesi. Munire gli amici a quattro zampe di tatuaggio o microchip non solo è obbligatorio, ma permette in caso di smarrimento di farli tornare a casa in tempi rapidi. L’anno passato sono stati restituiti 102 cani e sono state monitorate 192 colonie feline. All’interno del canile è prevista anche la creazione di un cimitero per cani. Ieri, intanto, la giunta comunale ha approvato una delibera sui diritti degli animali d’affezione e i doveri dei padroni, che prevede regole severe nei confronti dei possessori di cani. “Non tollereremo più – ha spiegato il sindaco Daniele Imola – comportamenti incivili da parte dei proprietari di cani. Ora che c’è un servizio di questo tipo saremo intransigenti verso chi lascia i cani scorazzare, li fa avvicinare ai bambini senza alcuna protezione, non raccoglie le deiezioni”. Per chi non rispetta le regole sono previste multe salate.

Notizie correlate
di Simona Mulazzani   
di Redazione   
VIDEO
di Redazione   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna