martedì 21 maggio 2019
In foto: Nella seduta di ieri, il Consiglio Comunale di Rimini ha approvato il rendiconto finanziario del Comune di Rimini per il 2006. La sintesi del Bilancio a cura dell'Amministrazione:
di    
lettura: 2 minuti
ven 29 giu 2007 14:27 ~ ultimo agg. 30 nov 00:00
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Il consuntivo si chiude con un avanzo pari a 3,043 milioni di euro su un bilancio complessivo di 200 milioni di euro (1,5%), così derivati:
– 0,542 milioni di euro da fondi vincolati (mutui)
– 1,972 milioni di euro da fondi in conto capitale da entrate proprie
– 0,527 milioni di euro da fondi non vincolati (correnti).

Oltre 2,5 milioni di euro di tale avanzo (1,972 milioni + 0,542 milioni) provengono da derivi da economie di parte straordinaria (soprattutto risparmi nell’aggiudicazione di appalti pubblici); risorse, dunque, obbligatoriamente non utilizzabili sulla parte corrente.

L’avanzo 2006, per una quota di circa 1 milione di euro deriva dalla non applicazione dell’avanzo dell’anno 2005 al bilancio 2006 per rispetto degli obiettivi del Patto di stabilità interno.
Questa l’architettura del rendiconto 2006:

– Le entrate correnti proprie ammontano all’83,2% del totale contro l’81% del 2005;
– La pressione tributaria pro capite rimane invariata rispetto al 2005, attestandosi intorno a 370 euro per abitante (374,01 euro nel 2003);
– Nel 2006 il recupero dell’evasione ICI è stato pari a 1,900 milioni di euro. Il totale recuperato negli anni dal 1998 al 2006 è di 26 milioni di euro. E’ interessante notare come l’incidenza dell’Ici sul complesso delle unità immobiliari (comprese quindi famiglie ed imprese) sia in diminuzione dal 2004 (da 309,65 euro del 2004 a 306,43 euro del 2006 per unità immobiliare); aumenta solamente per i terreni fabbricabili, a conferma delle scelte di equità fiscale portate avanti dall’Amministrazione Comunale;
– L’incidenza sulla spesa corrente dello strategico capitolo del welfare (sociale + pubblica istruzione) passa dal 30,66% del 2004 al 31,79% del 2006 (27,96% euro nel 2003), nonostante il sensibile decremento dei trasferimenti statali e regionali in materia sociale;
– La spesa pro capite per servizi sociali e pubblica istruzione cresce dai 241,22 euro del 2004 al 255,24 euro del 2006 (218,15 euro nel 2003). Un dato da rimarcare anche in considerazione dell’aumento demografico registrato nell’anno;
– Con 68,7 milioni di euro investiti (dei quali 55,2 milioni di euro con risorse pubbliche e 13,5 milioni di euro con risorse di privati), il 2006 conferma la forte capacità di investimenti del Comune;
– Il 33% degli investimenti è stato destinato a ‘viabilità e trasporti’; seguono ‘edilizia residenziale pubblica, territorio ed ambiente’ (28%);
– Grazie agli investimenti compiuti e alle rigorose politiche finanziarie dell’Ente, il patrimonio comunale cresce dai 588 milioni di euro del 2005 ai 662 milioni di euro del 2006 (+ 73 milioni di euro)
– Il patrimonio pro capite passa dunque da 4.339 euro del 2005 ai 4.885 euro del 2006
– Le sanzioni amministrative calano dai 5,190 milioni del 2005 ai 4,77 milioni del 2006 (- 8%)
_________________________________________________

A favore dell’ordine del giorno si sono espressi i gruppi di maggioranza mentre i gruppi di minoranza hanno palesato voto contrario; astenuto il Consigliere Stefano Casadei, del gruppo Rosa nel Pugno.

Altre notizie
di Andrea Turchini
Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
VIDEO
di Redazione   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna