domenica 20 gennaio 2019
In foto: E' iniziata anche a Rimini, con un migliaio di adesioni già raccolte, la raccolta firme per la petizione popolare “Un parlamento di cittadini. Liberi di partecipare, liberi di preferire”, presentata nelle scorse settimane a livello nazionale da 60 firmatari: il primo è l'ex Presidente della Repubblica Francesco Cossiga. La petizione - spiegano i promotori - nasce dalla constatazione di un progressivo allontanamento dei partiti e della loro rappresentanza dai cittadini, dalla società e dall’economia. Nello specifico, i firmatari chiedono, come recita la petizione, che il nuovo sistema elettorale, qualunque esso sia, si ponga l’obiettivo di diminuire la distanza tra cittadini e rappresentanza politica. In particolare si chiede che: -in un assetto di sistema proporzionale, venga reintrodotta la preferenza dando la possibilità di scegliere e votare liberamente i candidati, all’interno dei partiti e degli schieramenti; -in un assetto di sistema uninominale, venga data la possibilità di candidarsi raccogliendo 500 firme a livello di singolo collegio. È stato creato un indirizzo e-mail per sostenere l'iniziativa a livello locale: parlamentocittadini.rimini@gmail.it (referente l'Avvocato Samuele de Sio) www.unparlamentodicittadini.net
di    
lettura: 1 minuto
ven 8 giu 2007 17:02 ~ ultimo agg. 30 nov 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

E’ iniziata anche a Rimini, con un migliaio di adesioni già raccolte, la raccolta firme per la petizione popolare “Un parlamento di cittadini. Liberi di partecipare, liberi di preferire”, presentata nelle scorse settimane a livello nazionale da 60 firmatari: il primo è l’ex Presidente della Repubblica Francesco Cossiga.
La petizione – spiegano i promotori – nasce dalla constatazione di un progressivo allontanamento dei partiti e della loro rappresentanza dai cittadini, dalla società e dall’economia.
Nello specifico, i firmatari chiedono, come recita la petizione, che il nuovo sistema elettorale, qualunque esso sia, si ponga l’obiettivo di diminuire la distanza tra cittadini e rappresentanza politica. In particolare si chiede che:
-in un assetto di sistema proporzionale, venga reintrodotta la preferenza dando la possibilità di scegliere e votare liberamente i candidati, all’interno dei partiti e degli schieramenti;
-in un assetto di sistema uninominale, venga data la possibilità di candidarsi raccogliendo 500 firme a livello di singolo collegio.
È stato creato un indirizzo e-mail per sostenere l’iniziativa a livello locale: parlamentocittadini.rimini@gmail.it
(referente l’Avvocato Samuele de Sio)
www.unparlamentodicittadini.net

Altre notizie
di Redazione
VIDEO
di Redazione
Notizie correlate
I numeri forniti dalla Regione

Sanità. Nel 2018 936 assunzioni in Romagna

di Redazione
La Giunta adotta il nuovo piano urbano

Mobilità sostenibile, ecco come cambia la città

di Redazione
di Andrea Polazzi
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna