mercoledì 26 giugno 2019
menu
In foto: Alla partita dell'anno, quella che deciderà il futuro immediato del Rimini (play off sì, play off no), i biancorossi arrivano con tante defezioni, www.riminicalcio.com
di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 9 giu 2007 13:17 ~ ultimo agg. 30 nov 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

ma anche con una gran voglia di chiudere la migliore annata di sempre in B con un risultato di prestigio: la partecipazione agli spareggi-promozione. Per farlo devono, come le altre pretendenti, sperare in una vittoria del Piacenza sulla Triestina o, in caso di pareggio degli emiliani, in un blitz del Napoli al “Marassi” di Genova. E fare il loro dovere al “Romeo Neri”. Per essere certi del quinto posto Ricchiuti e compagni devono battere il Mantova. Potrebbe anche bastare un pari, nel caso in cui il Bologna centrasse la vittoria sul campo dell’Albinoleffe, altrimenti in caso di arrivo a due i virgiliani si farebbero preferire in virtù del 2-1 sui romagnoli dell’andata. Piuttosto remota invece la possibilità di entrare nei play off in caso di sconfitta (il lanciatissimo Brescia dovrebbe perdere con il Cesena e il Bologna non vincere a Bergamo).
Le squalifiche di Porchia e Vitiello e gli infortuni di Peccarisi, Milone e Digao costringono Acori a inventare letteralmente la coppia di centrali difensivi: davanti ad Handanovic, al rientro dopo gli impegni con la Nazionale slovena, agiranno Baccin a destra, Cascione e Bravo al centro e Regonesi a sinistra. Sulla mediana Cardinale e Tasso. Cristiano, dopo la rifinitura a porte chiuse di stamattina a Villa Verucchio, è tra i convocati. Si accomoderà in panchina. Il trio di trequartisti, con Valiani appiedato dal giudice sportivo, sarà formato da Pagano, Ricchiuti e Jeda, con Matri e Moscardelli in ballottaggio per il ruolo di punta centrale.

Anche Di Carlo dovrà rinunciare a diverse pedine. Cristante, inchiodato dalla prova Tv, e Mezzanotti sono squalificati, anche se nell’elenco dei convocati. Sommese, Rizzi, Caridi, Tarana e Graziani sono acciaccati. Brambilla in settimana è tornato ad allenarsi con i compagni e dovrebbe partire dal primo minuto.
I virgiliani in trasferta sono abbonati al segno X, uscito ben 12 volte, a fronte di 3 successi e 5 battute d’arresto.
Fischia l’internazionale Rosetti di Torino.

Vista la delicatezza dell’incontro, ieri il sindaco di Rimini, Alberto Ravaioli, ha lanciato un appello ai tifosi biancorossi affinché vivano la partita con il giusto spirito sportivo.

E, a proposito di tifosi, domani farà il suo esordio, nel settore Distinti, il nuovo striscione dedicato a Vincenzo Bellavista, del “Collettivo Riminese”, che ha abbracciato l’appello lanciato dopo la morte del patron del Rimini da “Calcio.Basket”.

Chi non potrà recarsi al “Romeo Neri” potrà seguire l’andamento della partita su èTV Romagna, nel corso della trasmissione “Serie B”, in diretta domani dalle 14,45.