martedì 22 gennaio 2019
In foto: E' in programma dal 20 al 27 maggio la settimana della salute mentale. La manifestazione è organizzata da Volontarimini, associazione l'Isola ritrovata e Ceis: www.volontarimini.it
di    
lettura: 1 minuto
mer 16 mag 2007 13:09 ~ ultimo agg. 30 nov 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

l’iniziativa rientra nel progetto europeo Equal Spring Out che coinvolge 13 enti pubblici e privati, impegnati per l’inserimento sociale delle persone con disagio psichico.
Un’occasione per aprire una finestra su un mondo ancora poco conosciuto.
Sono tante e diverse tra loro le facce della malattia mentale. Spesso il disagio è latente, ma colpisce un numero crescente di persone. Lo scorso anno in 1380 si sono rivolti per la prima volta al dipartimento di salute mentale dell’Ausl di Rimini, 4690 i pazienti già in cura, oltre 78mila le visite e i colloqui. Da alcuni anni enti pubblici e associazioni del territorio hanno avviato un progetto per contrastare l’esclusione sociale dei malati psichiatrici. Primario è sviluppare progetti per l’inserimento lavorativo. Molto spesso infatti la malattia coincide con uno stato di povertà.
Non basta però trovare risposte ai bisogni materiali. Il percorso più difficile è la riconquista di credibilità, diritti, relazioni umane significative.
L’esperienza di enti pubblici e privati sarà al centro di “Tutti uguali, tutti diversi”, la settimana della salute mentale che si svolgerà dal 20 al 27 maggio tra Rimini e Riccione. Fitto il cartellone di eventi. Agli incontri e ai laboratori si associano film, e spettacoli. Testimonial illustre, Vito che si esibirà sabato 26 al teatro Corso in un recital sulla diversità.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna