martedì 19 febbraio 2019
In foto: Entrerà in funzione entro la fine di maggio il nuovo pronto soccorso di Riccione, inaugurato questa mattina con la benedizione del Vicario Generale, Monsignor Aldo Amati. (le immagini nei tg di E' Tv Romagna: 19.20, 20.20 e 22.20)
di    
lettura: 1 minuto
mar 8 mag 2007 17:07 ~ ultimo agg. 30 nov 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

E’ la prima realtà operativa del Dea, il dipartimento di emergenza urgenza che da autunno ospiterà anche la rianimazione e la cardiologia e dalla prossima estate 5 sale operatorie. Sarà punto di riferimento per i 103mila abitanti dell’area sud della provincia, che fin’ora creavano un carico di super lavoro per il piccolo pronto soccorso del Ceccarini; nel 2006 sono stati 35mila gli accessi. Una struttura costata oltre 17milioni di euro ma che si presenta funzionale e all’avanguardia. Le ambulanze si fermeranno in un’area al coperto. Di li il paziente sarà trasportato per l’accettazione nella sala triage, da dove si snodano due percorsi. Uno per i malati gravi, codici rossi e gialli, l’atro per i traumi di minore entità, codici bianchi e verdi. A disposizione una shock room per stabilizzare i pazienti gravi, tre ambulatori, 6 posti letto per l’osservazione breve e 2 sale radiologiche attive 24 ore su 24. Una novità importante per un’ospedale che fin ad ora aveva pronto soccorso e sala raggi a due piani di distanza. E’ previsto anche un potenziamento del personale con l’arrivo di 4 medici e 7 infermieri. E pensare che solo fino a pochi anni fa il futuro del Ceccarini era incerto.

Altre notizie
Sala giochi in fiamme

Violento incendio a Riccione

di Redazione
VIDEO
Notizie correlate
di Simona Mulazzani
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna