sabato 25 maggio 2019
In foto: I ragazzi, ormai cresciuti, dell'oratorio dei Salesiani di piazza Marvelli a Rimini si incontrano sabato 2 giugno per far festa e pensare al rilancio di un luogo che per anni ha proposto attività educative e sportive a migliaia di ragazzi.
di    
lettura: 1 minuto
mer 30 mag 2007 19:12 ~ ultimo agg. 30 nov 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Si inizia con un giorno di festa, ma l’obiettivo è di dare nuova vita all’oratorio che ha visto crescere migliaia di ragazzi riminesi, a quel piazzale in cui ha giocato a calcio anche il beato Alberto Marvelli. Gli osarini dell’oratorio dei salesiani, o meglio come li chiamavano i burdel dell’Osar, insieme alle loro famiglie si incontreranno dalle 15 di sabato e indossate le vecchie maglie si sfideranno con spirito sportivo in varie discipline: dal calcio al ping-pong. L’idea dell’O.Sa.R Day è frutto anche della malinconia nata dal vedere quasi deserto un luogo che fino a qualche anno fa era punto di riferimento per tanti adolescenti. L’O.Sa.R è arrivata ad avere 180 tesserati all’anno, una decina di squadre giovanili in campo ogni settimana. Tra le proposte per il futuro c’è anche quella di tornare ad allestire una squadra di calcio. Ma ai vecchi osarini piacerebbe soprattutto rivedere nuovamente aperta la scuola, con 18 aule ancora in buono stato e un spazio giochi da far inividia.

Altre notizie
Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna